home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Belpasso, scoperto mentre abbandonava rifiuti: multato e costretto a ripulire

I vigili urbani e la forestale hanno individuato chi aveva creato una minidiscarica lungo la strada per l'Etna

Belpasso, scoperto mentre abbandonava rifiuti: multato e costretto a ripulire

Il Comune di Belpasso ha individuato e multato l'autore di uno sversamento abusivo di rifiuti avvenuto lungo la Strada provinciale che collega Belpasso all'Etna e ha costretto il responsabile a ripulire la microdiscarica, comminandogli inoltre una sanzione da 1.800 euro.

«Si tratta - spiega il sindaco, Carlo Caputo - del risultato di un'attività di indagine congiunta svolta dalla Polizia municipale e dal Corpo forestale. Siamo riusciti a identificare il trasgressore, al quale sono state comminate sanzioni pecuniarie per un ammontare di euro 1.800. Inoltre gli è stato intimato di bonificare il sito, con relativo recupero dei rifiuti e conferimento in forma differenziata alla piattaforma comunale. Non è facile arrivare a queste soluzioni, perché gli incivili sono tanti ed il territorio da controllare è molto esteso, mentre i mezzi e gli uomini sono pochissimi. Tuttavia, con costanza e buona volontà i risultati concreti arrivano».

Il sindaco Caputo ha tenuto a sottolineare, inoltre, come nel territorio del vulcano riconosciuto patrimonio dell'Umanità ci sia un compito ancor più importante da svolgere: «Abbiamo - ha proseguito il primo cittadino - una responsabilità doppia, abbiamo gli occhi del mondo puntati su questo patrimonio Unesco e quindi non possiamo risparmiarci, dobbiamo fare di più. Spero sempre in una presa di coscienza più vasta ed un coordinamento sovracomunale ancora oggi inesistente e invito i cittadini a segnalare ogni episodio».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa