home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Grammichele, incendiarono officina e tredici auto: arrestati due fratelli

Le telecamere di videosorveglianza li hanno ripresi mentre riempivano bottiglie di benzina in un distributore di carburante

Grammichele, incendiarono officina e tredici auto: arrestati due fratelli

a sinistra Emanuel Di Stefano e a destra Frenk Di Stefano

Sono accusati di avere dato fuoco, nella notte tra 17 ed il 18 luglio dell’anno scorso in Via Piave a Grammichele divampò un incendio di vaste proporzioni che coinvolse 13 autovetture parcheggiate dinanzi un’officina meccanica.

Sul posto, oltre ai Carabinieri della locale Stazione, intervennero i Vigili del Fuoco di Caltagirone che riuscirono a domare le fiamme evitando ulteriori conseguenze. I primi rilievi eseguiti sul luogo dell’incendio permisero ai militari di recuperare una calzatura e delle bottiglie di plastica contenenti tracce di benzina.

La successiva analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza attive in zona, consentirono di identificare i due piromani che, proprio un’ora prima, si erano fermati con la propria auto presso il distributore Eni di Via De Pretis dove avevano riempito le bottiglie di benzina e, come si vide chiaramente nelle immagini, uno dei due indossava le calzature identiche a quella ritrovata sul luogo dell’incendio.

Le indagini hanno consentito di identificare e arrestare Emanuel Di Stefano di 21 anni che è stato catturato a Milano il 6 giugno scorso e il fratello Frenk Di Stefano di 22 anni a cui il provvedimento è stato notificato nel carcere di Sciacca dov’è ristretto per altra causa. Tutti e due sono accusati di incendio doloso.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa