home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, salvo l'ex teatro Coppola, stralciato dai beni da vendere

Nell'elenco dei beni alienabili del Comune, restano l'ex monastero di Sant'Agata e l'ex cinema Concordia

Catania, salvo l'ex teatro Coppola, stralciato dai beni da vendere

Escono fuori quindi, dopo mesi e mesi di polemiche, alcuni immobili che sono ritenuti, al contrario di una delibera precedente, suscettibili di valorizzazione e non di vendita. In particolare per alcuni di questi edifici, in primis per il teatro Coppola erano intervenuti numerosi esperti e conoscitori della Catania antica e anche l’ex sovrintendente di Catania, ex dirigente dell’assessorato regionale Beni culturali ed ex assessore provinciale alle Politiche culturali, Gesualdo Campo che in una lettera, indirizzata proprio al sindaco Bianco, soffermandosi sul teatro Coppola, aveva ricordato al primo cittadino che, trattandosi del primo teatro inaugurato in città il «Coppola» doveva restare in mani pubbliche e non finire nella lista di beni vendibili.

Nella delibera appena approvata, e firmata dal direttore del Patrimonio, Corrado Persico, si ricorda anche come con «successive attività sono stati valorizzati e posti in vendita un elenco di immobili a mezzo di apposite aste pubbliche con esiti diversi in funzione dell’appetibilità, da parte del mercato, dei cespiti in parola, pervenendo alla alienazione di n. 6 immobili per un valore complessivo di 3.337.600 euro nel corso degli anni 2010, 2011 e 2012. L’avverso andamento del mercato immobiliare, in uno alla grave crisi finanziaria che già dal 2008 ha colpito l’Europa ed in particolare l’Italia con una forte riduzione del credito, non ha consentito di ottenere nuovi ricavi».

Nel documento dell’amministrazione non sono riportati gli immobili già venduti, ma va ricordato che alcuni anni fa venne venduto l’ex edificio della scuola Edile della Plaia oltre che ad altri immobili, mentre pochi mesi fa è stato ceduto anche palazzo Bernini - l’immenso immobile che il Comune aveva acquistato nel Duemila per farne sede di uffici e poi distrutto dall’incuria e dal degrado - ma per un prezzo a base d’asta disposto dal Tribunale in quanto l’immobile era già da tempo sottoposto a pignoramento.

Nel nuovo elenco di immobili sottoposto ed approvato dall’Aula figura villa Gentile-Cusà edificio nuovo, l’ex monastero S. Agata di via Vittorio Emanuele 178, il magazzino di Punta Armisi in corso di accatastamento, l’ex mercato rionale di S. M. della Catena, l’ex mercato di Barriera, l’ex proprietà Laneri di viale Mario Rapisardi 299. E ancora La sede della Municipalità di San Giovanni La Rena, l’ex avvocatura comunale di piazza Verga, l’ex cinema Concordia di via Plaia 43, la villa di via Pulacara, l’ex stazione antimalarica (ex canile municipale) di via Plaia, un immobile in via Perrotta, la masseria Bicocca-San Giorgio, le ex controlleria daziarie della Stazione centrale, di Canalicchio, di Nesima superiore, l’ex casermetta della Guardia Forestale di via S. G. La Rena, alcune case in via Vetrano, gli immobili comunali di via Leopoldo Nobili e di via Volturno, il mercato rionale di San Cristoforo, le masserie Moncada, San Giorgio, Bummacaro, Carcaci e due botteghe di palazzo dei Chierici in piazza Duomo.

Inoltre l’elenco comprende una miriade di botteghe al viale Bummacaro, al viale Moncada, viale Castagnola e viale Nitta oltre che numerosi terreni in pò sparsi in varie aree della città, da Librino ad altre zone periferiche. E ancora il grande terreno delle sciare di Nesima. Nell’elenco di beni suscettibili di vendita è compreso anche l’ex mercato Ittico di via Tempio.

Insomma un elenco sterminato di beni che adesso diverranno delibera propedeutica al Bilancio di previsione che sarà portato all’attenzione dell’aula lunedì e martedì prossimi, con l’obiettivo di arrivare a una approvazione definitiva prima della pausa per le feste natalizie. E dire che per anni l’amministrazione ha sempre sostenuto che entro marzo il bilancio preventivo sarebbe stato approvato.... Infatti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa