home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pizzo a Biancavilla, imprenditore collabora, dodici appartenenti ai clan in manette

Operazione Onda d'Urto dei carabinieri: otto fermi (uno dei quali in flagrante) e quattro misure cautelari della magistratura catanese. Chiedevano da anni il pizzo a titolo di "protezione"

Biancavilla, imprenditore collabora, dodici appartenenti ai clan in manette

Pizzo ed estorsioni ai danni di un imprenditore di Biancavilla che, stanco di sibire, si è rivolto ai carabinieri, facendo arrestare i componenti del clan che lo taglieggiavano.

In manette è finito, da parte dei carabinieri della Compagnia di Paternò, coordinati dalla Dda di Catania, Fabio Amoroso, 23 anni, incensurato, accusato di estorsione. Successivamente la Dda ha emesso un decreto di fermo per altre sette persone, tutte di Biancavilla, ritenute appartenenti alla cosca locale, per estorsione continuata e aggravata dal metodo mafioso. In manette sono dunque finiti anche Vincenzo Salvatore Panebianco di 26 anni, pregiudicato; Vincenzo Monforte, 30 anni, incensurato, Tino Caruso, 38 anni, incensurato, Placido Merlo, 34 anni, pregiudicato; Antonino Aricò, 34 anni, pregiudicato e Alfio Ambrogio Monforte 47 anni, pregiudicato fermato a Reggio Emila dove risiede. Ad altre quattro persone è stata notificata in carcere un’ordinanza di custodia cautelare sempre per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Si tratta di Giuseppe Amoroso, 44 anni, pregiudicato, Gregorio Gangi, 27 anni, incensurato, Massimo Merlo, 44 anni, pregiudicato, Roberto Maglia di 29 anni, pregiudicato.

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LA FOTOGALLERY

Secondo gli investigatori si tratta di persone appartenenti al clan Mazzaglia - Toscano - Tomasello, attivo nel comune di Biancavilla e considerato articolazione della famiglia catanese Santapaola-Ercolano.

Le indagini con le intercettazioni ambientali e telefoniche , oltre a riprese video, hanno permesso di ricostruire – hanno spiegato i carabinieri - l’azione estorsiva, e di evidenziare i ruoli e le dinamiche del citato clan biancavillese. L'operazione è stata denominata Onda d'Urto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO