home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Una ruota in fallo, poi il burrone: così è morta Antonella Currenti

Sui luoghi della tragedia. fuori pericolo i 3 feriti

Una ruota in fallo, poi il burrone: così è morta Antonella Currenti

Randazzo. Ora regna la calma, in contrada Flascio dove una 42 enne ha tragicamente perso la vita al rientro di una escursione in fuoristrada.

Il sole del mattino, ha illuminato bene la vallata in cui il pesante fuoristrada Nissan Patrol ha terminato la sua corsa, dopo una prima caduta, e diversi ribaltamenti fino a fondo valle.

Grazie a Sebastiano e al suo 4X4, siamo andati sul luogo dell'incidente, distante oltre otto chiloemtri dalla statale, tra passaggi impervi e impraticabili da una normale vettura o dalle ambulanze.

Percorrendo la strada, si saltano profonde buche e si devomno superare anche ostacoli piuttosto difficilei, gli stessi che hanno dovuto affrontare i fuoristrada dei vigili del fuoco e della forestale, con a bordo feriti, anche gravi, e con la necessità di dover fare il prima possibile per evitare che il bilancio già pesante, si potesse aggravare ulteriormente. Il punto peggiore è proprio dove il fuoristrada ha finito la sua corsa, subito un balzo di oltre due metri, con massi enormi, e poi una ripida discesa di oltre cento metri in cui il mezzo è finito mentre si ribaltava velocemente. I due lunotti, anteriore e posteriore, sono proprio sotto la strada, segno che già alla prima caduta si sono staccati, poi una scia di rottami, fino al piano dove il mezzo ha concluso la sua carambola mortale con le ruote all'aria.

Il terreno è ripido e scivoloso, e porta ancora i segni lasciati dal viavai di persone, che fino all'ultimo hanno cercato di salvare i malcapitati. Ma il destino è stato avverso, sarebbe bastato uscire di strada dieci metri prima, e nulla sarebbe successo perché il terreno era piano, e il mezzo si sarebbe fermato subito. Una salita sfiancante, in cui anche 7-8 persone hanno faticato a salire le barelle fino alla strada. Ma lo hanno fatto con coraggio e con la speranza di portare a termine il loro compito, e ci sono riusciti in parte. Antonella Currenti è deceduta e ieri, la salma è stata restituita ai familiari per i funerali visto che il magistrato non ha disposto l'autopsia. Il marito ha una frattura scomposta del femore sinistro e fratture costali e i medici hanno stabilito trenta giorni di prognosi. In osservazione la ragazza di 21 anni. Tutti e due sono ricoverati al Cannizzaro. Una quarta persona ferita, una 42 enne, è invece ricoverata al Garibaldi e per fortuna non è in pericolo di vita.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa