home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, mezzo Oikos senza carta di circolazione, autista senza patente: due denunciati

Il caso scoperto dai poliziotti in via Pensavalle. I due dipendenti deferiti per trasporto illecito di rifiuti perché l'automezzo non è risultato idoneo. E la spazzatura indifferenziata finiva nella differenziata

Catania, mezzo Oikos senza carta di circolazione, autista senza patente e rifiuti indifferenziati nella differenziata: due denunciati

Il mezzo per la raccolta dei rifiuti urbani non solo era stato parcheggiato in sosta vietata bloccando il traffico e al solo scopo di ritirare da un bar, in orario non regolare,, la spazzatura, ma era anche senza la carta di circolazione e la patente dell’autista era scaduta da tre mesi. Lo hanno scoperto i poliziotti del Commissariato di Borgo-Ognina in via Pensavalle, proprio nelle immediate vicinanze dell’Ufficio di Polizia.

Prima i poliziotti hanno notato un mezzo per la raccolta dei rifiuti e un’altra auto, parcheggiati in modo irregolare a tal punto da occupare buona parte della carreggiata e inibire il parcheggio riservato ai motocicli. Ma c’era anche un operatore ecologico che raccoglieva un sacco grande di rifiuti consegnatogli dal titolare del “Bar Aldo Moro”. Visto l’orario insolito – erano circa le 8.30 – i poliziotti hanno deciso di procedere a un controllo più approfondito. I conducenti dei mezzi, entrambi dipendenti della “Oikos” sono stati multati per il divieto di sosta, inoltre è stato constatato che il mezzo per la raccolta rifiuti non aveva la carta di circolazione e, cosa ben più grave, l’autista aveva la patente di guida scaduta dal mese di ottobre.

L’altro conducente, che poi è stato accertato essere il sorvegliante di zona della Oikos e che avrebbe, quindi, dovuto vigilare anche sulla regolarità dell’operato dell’operatore, è stato sanzionato per sosta vietata. Ma non è tutto: è stato appurato, infatti, che il dipendente era in servizio per lo svuotamento dei cestelli della raccolta differenziata, invece, aveva ritirato rifiuti urbani indifferenziati del bar che finivano – tutti insieme – nel medesimo raccoglitore. Al titolare del “Bar Aldo Moro” è stata contestata la difformità nel conferimento della differenziata. Il mezzo per la raccolta rifiuti in non è risultato idoneo ad espletare il servizio perché non iscritto all’apposito albo regionale dei trasportatori di rifiuti e per questo i due operatori della Oikos sono stati denunciati alla Procura per trasporto illecito di rifiuti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO