home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ad Acireale tutti pazzi per Ligabue

Fan da tutta l'Isola, c'è chi ha fatto l'abbonamento: «Ci sarò in tutte e tre le serate»

Ad Acireale tutti pazzi per Ligabue

Tutto secondo copione. Migliaia di persone hanno accolto lo “sbarco” di Ligabue ad Acireale per l’esordio di “Made in Italy-Palasport 2017”, tour destinato a superare ogni record e che nella città acese prevede tre date.

In occasione della prima, pienone al Pal’Art Hotel, “presidiato” da centinaia di fan già dal tardo pomeriggio di lunedì. Ai cancelli di ingresso, nonostante l’eccezionale affluenza, tutto è proceduto senza intoppi di sorta, grazie all’impeccabile organizzazione del servizio d’ordine, curata dal dirigente del Commissariato acese, il vicequestore Giovanni Marziano.

GUARDA LA GALLERY

Migliaia i fan bardati a puntino, provenienti da tutta la Sicilia, dalla Calabria, varie città del Meridione e persino da Malta. Marcello Spina, giovane del Siracusano, ha “investito” le regalie ricevute a Natale nell’acquisto dei biglietti per le tre date di Acireale: ieri, oggi e venerdì. «E se ne fosse stata prevista una quarta - aggiunge - non avrei esitato a comprare il biglietto anche per questa. Assistere a un concerto di Ligabue è un privilegio». Difficile per Marcello scegliere un brano in particolare: «Sono tutti meritevoli di apprezzamento».

«Avrò visto almeno sei concerti di Liga - rivela Ferdinando Maddalena, di Messina - e ogni volta è un’emozione diversa. Lo seguo da circa 30 anni e l’entusiasmo è sempre maggiore». Gabriella Giorgianni, anche lei peloritana, aggiunge: «E’ un artista completo, capace di regalare voce e testi inimitabili, come se fosse un poeta. Anzi, è davvero un poeta».

Il popolo di Liga attraversa più generazioni e comprende molti sportivi, anche “praticanti”. E’ il caso di Simone Gaziano e Gerlando Valenti, entrambi provenienti da Aragona e in forza al Raffadali Calcio. «Sin da piccolo - dice Simone - Ligabue mi ha impressionato per la potenza vocale e la profondità dei testi. Presto ho scoperto che era legato ad un mondo che mi appassiona, il calcio. Per questa ragione, la canzone che preferisco è “Una vita da mediano”, un autentico capolavoro». La pensa allo stesso modo Gerlando. «I suoi -osserva - sono messaggi diretti al cuore, propri di chi ha la capacità di colpire». Per Lucia Valenti e Fabio Venuta, l’artista emiliano «ha una marcia in più ed è capace di incantare per uno stile che è tutto suo». Trio scatenato quello composto da Valeria Sabella, Giuseppe Baccarella e Irene Brusca, da San Biagio Platani: «Un viaggio lungo - dicono in coro -ma siamo certi che ne varrà la pena». Fidanzati i primi due, hanno scelto il concerto di Ligabue per festeggiare la ricorrenza di San Valentino. «Difficile scegliere una sua canzone in particolare, ma considerata la data, credo sia d’obbligo sperare che “L’amore conta” sia in scaletta».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO