home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Accesso della Dia in una cava di Palagonia: "Estratti abusivamente 100 mila metri cubi di tufo"

I controlli ordinati dal prefetto Silvana Riccio nell'impianto di contrada Cavoni. Pra saranno passati al setaccio assetti societari, personale e contratti per evitare infiltrazioni della criminalità organizzata

Accesso della Dia in una cava di Palagonia: "Estratti abusivamente 100 mila metri cubi di tufo"

Personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania ha effettuato, su decreto del prefetto Silvana Riccio, un accesso ispettivo in una cava di tufo vulcanico denominata “Cavoni – La Rosa”, di Palagonia, in contrada Cavoni, di proprietà della ditta individuale “La Rosa di Sipala Salvina”.

Il controllo della DIA è stato finalizzato a prevenire le infiltrazioni mafiose nei cantieri di lavoro. L’accesso ispettivo, tuttora in corso, ha consentito di accertare la presenza di 100 mila metri cubi circa di materiale estratto abusivamente. L’area è stata dunque sequestrata ad opera del Distretto Minerario. Gli assetti societari, i rapporti contrattuali, le maestranze identificate ed i mezzi d’opera individuati, saranno oggetto di accertamenti e riscontri al fine di rilevare criticità legate ad eventuali condizionamenti da parte della criminalità organizzata.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO