home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Stent scaduti, il Cannizzaro "imputato" e vittima

Al via l'udienza preliminare per la vicenda dei presidi medici scaduti impiantati. In cinque rischiano il processo

Stent scaduti, il Cannizzaro "imputato" e vittima

Dopo lunghe indagini della Procura, l’ufficio distrettuale diretto dal procuratore Carmelo Zuccaro, ha chiesto al Gip il rinvio a giudizio di cinque (tre medici e due fornitori/imprenditori del settore ospedaliero) indagati fra i sette inizialmente coinvolti.

Nell’udienza di ieri il giudice ha rigettato le richieste di costituzione come parte civile di tre associazioni di consumatori, tra le quali Codacons e Codici. Ammesso invece l’ospedale Cannizzaro (difeso dall’avvocato Tommaso Tamburino) e come parti offese i sette pazienti ai quali sarebbero stati impiantate le protesi scadute.

Avanzata al Gup la richiesta di citare lo stesso ospedale come responsabile civile. Si profila quindi una doppia veste per l’azienda che nel procedimento avrà dunque il doppio ruolo di parte offesa e responsabile. Tre i medici per i quali i magistrati chiedono il processo. Si tratta dell’ex responsabile dell’unità ospedaliera Alfredo Galassi, 56 anni (difeso dall’avvocato Fabrizio Siracusano) e dei colleghi Salvatore Azzarelli, 47 anni (difeso dall’avvocato Gianni Marano) e Michele Giacoppo, 62 anni (rappresentato dall’avvocato Maurizio Magnano di San Lio).

Per loro i reati ipotizzati sono di abuso d’ufficio (solo per Galassi) commercio e somministrazione di medicinali guasti, insieme al delitto colposo contro la salute pubblica. Gli altri due per i quali è stato chiesto il “rinvio” sono Alessandro Pilo, 50 anni (difeso dall’avvocato Giovanni Costanzo Piccinino) indicato ai tempi quale amministratore unico della Hospital Program srl e Salvatore Costanzo, 75 anni (difeso dall’avvocato Enrico Trantino) legale rappresentante dell’Archigen srl. Per loro, in concorso, l’ipotesi di reato è “frode nella pubblica fornitura”. Prossima udienza il 10 Maggio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa