home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, il Catania non guarisce, al Massimino è 0 a 0 col Taranto

Petrone cambia qualcosa e parte con un 4 2 3 1, ma i rossazzurri stentano troppo in fase offensiva

La delusione di Pozzebon

foto di Filippo Galtieri

Avvio efficace, finale in apnea. Il Catania non incide in attacco, si perde tra le maglie di un Taranto che difende per quasi tutto il match e la partita della rinascita diventa uno zero a zero che preoccupa. Troppa tensione e imprecisione per i rossazzurri nel primo match gestito in panca da Petrone.

Il 4-2-3-1 disegnato da Petrone, con Di Grazia nel tridente dietro Pozzebon, diventa 4-3-3 quando il catanesino si abbassa per dare man forte alla fase di non possesso e permettere a Scoppa di accentrarsi a ridosso della linea difensiva. Insomma, il Catania a due facce che però chiude subito gli avversari nella propria metà campo attaccando ma senza trovare molti spunti per concludere in porta. Ci provano Drausio, Russotto nel primo tempo, ma senza fortuna.

Alla fine del primo tempo il Taranto tenta di sorprendere gli avversari, ma Pisseri vola sulla punizione di Lo Sicco e devia la palla sulla traversa, sugli sviluppi, Magnaghi gira al volo, ma fuori misura. Nella ripresa il Catania continua a stentare in fase di conclusione, Petrone toglie lo spento Mazzarani per Tavares e Scoppa per Bucolo. La pressione finale del Catania è decisa, finalmente, però Maurantonio si oppone con efficacia alla girata di Pozzebon e il successo rossazzurro sfuma. Per quello che ha mostrato la squadra in campo non sarebbe stato neanche meritato.

IL TABELLINO

Catania (4-2-3-1): Pisseri 6; Parisi 5,5, Drausio 6, Marchese 6, Djordjevic 6,5; Biagianti 6,5, Scoppa 5 (dal 15' s.t. Bucolo 6); Di Grazia 5, Mazzarani 5 (dal 15' s.t. Tavares 5), Russotto 6 (dal 33' s.t. Barisic); Pozzebon 5. (Martinez, De Rossi, Mbodj, Longo, Manneh, Piermarteri, Fornito). All. Petrone 5,5.

Taranto (4-3-3): MAURANTONIO 6,5; De Giorgi 6, Altobello 6, Stendardo 6,5, Pambianchi 6,5; Maiorano 6,5 (dal 5' s.t. Nigro 6), Guadalupi 6 (dall'11 s.t. Pirrone 6), Lo Sicco 6,5; Potenza 6 (dal 27' s.t. Viola 6), Magnaghi 6, Paolucci 6,5. (Contini, Pizzaleo, Benedetti, Russo, Magri, Di Nicola, Sampietro, Pirrone, Cobelli, Cecconello). All. Ciullo 6.

Arbitro: Camplone di Pescara 6 (Abagnara di Nocera Inferiore, Della Vecchia di Avellino).

Note: ammoniti Scoppa, Parisi, Bucolo, Pambianchi.

Angoli 7-1 (p.t. 4-1)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO