home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Sei generazioni e un secolo di storia sotto lo stesso tetto

Un "poker" di nonne per la piccola Nicole Scalia, nata lo scorso 31 gennaio ad Acireale. La bimba ha una mamma, una nonna, una bisnonna, una trisavola e una quadrisavola

Nella stessa casa sei generazioni e un secolo di storia

"Ha portato una gioia immensa - dice - a tutta la famiglia. Non riesco a spiegare in maniera compiuta l'emozione che abbiamo provato tutte noi (riferito alla nutrita "pattuglia" di nonne, n.d.c.) e per me è stata una sensazione particolare, considerato che per 28 anni ho lavorato all'ospedale di Acireale, dove Nicole è nata". Nella "dinastia" in questione tutte le mamme hanno, più o meno, bruciato le tappe. La bisnonna Emanuela Cavallaro, ben distante dallo dimostrare le sue 54 "primavere", aveva appena superato la maggiore età quando diede alla luce la figlia Mariella Pavone, "nonna in prima battuta" di Nicole. "Sono una persona responsabile - precisa - e, dunque, alla notizia della gravidanza della mia pronipote ancora sedicenne ho fatto qualche riflessione, non posso negarlo. Poi, però, ho guardato dentro me stessa, riflettuto su come i tempi cambiano e sulla gioia che può dare una maternità. Basti pensare che quando la mamma ha partorito in ospedale eravamo presenti quasi in una cinquantina".

 

E quando, poco dopo le 23 del 31 gennaio scorso, il dott. Zappalà ha annunciato la nascita di Nicole è scoppiato un boato che è stato avvertito in tutti i reparti del nosocomio acese. Tifo da stadio, o quasi, per la giovane puerpera ed il frutto del suo amore con Mario Scalia, 21 anni ed un senso di responsabilità da fare "impallidire" parecchi tra i suoi coetanei e non solo. Mariella Pavone, la "nonna principale", non ha mai ostacolato questo connubio sentimentale sbocciato quando mamma Nadia era appena 13enne. "Certo - osserva - non posso nascondere che restai di sasso quando un giorno, per telefono, mi comunicò il suo stato di gravidanza. Rimasi per qualche attimo senza parole, poi telefonai subito a mia madre. Presto, comunque, le legittime riflessioni fecero spazio alla gioia per l'arrivo di una nuova vita ed ero certa che sarebbe stata femmina".

 

 

Stessa certezza manifestata da mamma Nadia quando gli esami clinici certificarono il suo stato di gravidanza. "Da quel momento in avanti - dice - ho vissuto un'altalena di emozioni, che ha raggiunto l'apice quando mi sono ritrovata tra le braccia Nicole. Una sensazione indescrivibile, impreziosita dal fatto che si tratta di una femmina". Un "pianeta" rosa, insomma, nel quale papà Mario, un riferimento per la parentela, riesce a recitare un ruolo da protagonista, se non altro per l'energica azione di diffusione della notizia. "Ero felice accanto a mia moglie - afferma - e lo sono ancora di più che mi ha "regalato" questa splendida creatura che, non lo dico solo io, è davvero da record". E già, un autentico record che, se buon sangue non mente, potrebbe anche essere migliorato. Per intanto, comunque, Nicole pensi a godersi le varie tappe della vita alla quale si è appena affacciata; ancora è presto per capire se proseguirà sulla strada intrapresa con successo dalle precoci nonne.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa