home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, il Catania perde a Lecce ed è fuori dalla zona play off

La squadra di Pulvirenti è più ordinata ma sempre in ritardo sulle seconde palle. Ma i rossazzurri ora sono fuori dalla zona per giocarsi le ultime chanches di promozione

LegaPro, il Catania perde a Lecce ed è fuori dalla zona play off

Giovanni Pulvirenti

Lecce. In ritardo sulle seconde palle, ma quanto meno meno disordinati della settimana scorsa. Non riesce il miracolo a Giovanni Pulvirenti, terzo allenatore della stagione rossazzurra. Il Catania cede a Lecce (1-0) abbandonando la linea dei play off nel match contro la vice capolista che esce dall'incubo dopo la sconfitta di Francavilla.

Il 3-5-1-1 di Pulvirenti è una buona idea, ma non viene supportata dalla brillantezza atletica dei catanesi che a tratti risalgono, ma senza continuità, tanto che a volte si fa fatica a superare la metà campo. Ecco il dato preoccupante per il futuro immediato di questa squadra.

Nel primo tempo Pisseri salva il risultato in almeno tre occasioni: su Pacilli, Cosenza, Caturano. Il Catania crea le sue occasioni in ripartenza, dopo essersi liberata dalla morsa di un Lecce che detta i tempi nel possesso palla assediando la trequarti avversaria. Ma nella ripresa cambiano gli equilibri con il gol di Costa Ferreira che approfitta della palla persa in mediana da Bucolo.

Il Catania può tentare una reazione timida, il Lecce continua a condurre il gioco cercando il bis con Caturano che alza la palla da pochi passi, ancora Pisseri salva sulla fiondata di Costa Ferreira. Siamo a metà ripresa e i rossazzurri non pungono negli ultimi venti metri.

Nel finale Pulvirenti punta sul 3-4-3 con Scoppa e Tavares in campo su Di Grazia e Djordjevic, ma solo la punizione di Mazzarani, prima dei cambi, diventa insidiosa: la barriera devia in angolo. Marconi fallisce il 2 a 0 da due passi dopo un rimpallo.

IL TABELLINO

Lecce (4-3-3): Perucchini 6,5; Ciancio 6,5, Cosenza 7, Giosa 6, Agostinone 6; Costa Ferreira 7, Fiordilino 6, Tsonev 6 (dal 47' s.t.. Maimone); Pacilli 6, Caturano 6,5 (dal 27' s.t. Marconi 6), Doumbia 6 (dal 20' s.t. Lepore 6).

A disp. Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Mancosu, Arrigoni, Monaco, Muci, Mengoli. All. Padalino 6.

Catania (3-5-1-1): Pisseri 7,5; Drausio 6, Bergamelli 6, Marchese 6; Parisi 5, Di Grazia 5,5 (dal 32' s.t. Scoppa s.v.), Bucolo 5 (dal 14' s.t. Fornito 5), Biagianti 6, Djordjevic 6 (dal 32' s.t. Tavares s.v.); Mazzarani 6,5, Pozzebon 6.

A disp. Martinez, Russotto, Barisic, Mbodj, Manneh. All. Pulvirenti 6.

Arbitro: Paolini di Ascoli.
Reti: al 6' s.t. Costa Ferreira.

Note: spettatori 12 mila circa.
Angoli 6-3
ammoniti Fiordilino, Bucolo, Biagianti, Giosa, Scoppa, Drausio, Mazzarani.
Recupero 1' e 3'

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO