home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pulvirenti, sospeso il Daspo, ma i tifosi sono ormai lontani

L'ex presidente rossazzurro potrà tornare a frequentare gli stadi. Secondo il Cga di Palermo «provvedimento illegittimo»

Pulvirenti, sospeso il Daspo, ma i tifosi sono ormai lontani

«Dalla motivazione dell’ordinanza cautelare del 20 marzo 2017 - ci ha detto ieri l’avv. Giuseppe Gitto - si legge, in sostanza, che il consigliere dott. Giuseppe Verde, estensore del provvedimento in argomento, ha ritenuto fondato il ricorso in appello proposto dal Pulvirenti, evidenziando l’illegittimità del Daspo poiché evidentemente lesivo della libertà personale (art. 13 Costituzione) nonché privo dei presupposti normativi idonei a limitare il bene della libertà personale, che quindi nel caso di specie si è reputato irragionevolmente sacrificato in danno di Pulvirenti».

L’ex presidente ma ancora proprietario del Catania, sarà così libero di frequentare gli stadi e seguire le partite del Catania ma lo farà?

Resta solo il fatto che la stragrande maggioranza della tifoseria si è apertamente schierata contro di lui contestandolo in quasi tutte le partite giocate dal Catania.

Al timone del club rossazzurro è fra l’altro tornato la scorsa estate Pietro Lo Monaco impegnato in una complicata opera di risanamento societario e di rilancio della stessa squadra rossazzurra ripiombata in un periodo difficile e al momento a -1 dalla zona dei play off.

L’ad rossazzurro si sta prodigando giorno e notte e proprio qualche giorno fa ci ha confidato: «Sono stanco d’incontrare tutto il giorno avvocati, mantenere in vita il Catania è già un buon risultato».

Comprensibile la rabbia e il malumore tra i tifosi che si aspettavano molto più dalla squadra e minacciano domenica di disertare lo stadio Massimino. E in questo caso sarà un brutto colpo per tutti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • mongibel

    22 Marzo 2017 - 13:01

    Non sarei così sicuro che coloro che sono contro Pulvirenti costituiscano la "stragrande maggioranza" dei tifosi del Catania. Credo vi sia una larga fetta della tifoseria etnea che rimane silente, che non insulta e che, pur condannando decisamente i deplorevoli comportamenti dell'ex presidente del Catania che tanta offesa hanno arrecato ai colori rossazzurri, non ha tuttavia dimenticato i successi e le conseguenti soddisfazioni che ne sono derivate. Una cospicua porzione di tifoseria che non urla e non ingiuria, ma che non dimentica che, prima della presidenza Pulvirenti, ciò che si poteva ricordare del Catania e che, paradossalmente, con inspiegabile orgoglio taluni tifosi citavano, era l'espressione: "Clamoroso al Cibali!!!" espressione che sottintendeva di quanta scarsa considerazione godesse il Catania di quei tempi.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa