home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Fontanarossa, «Sono dell'Isis e mi faccio esplodere qui al gate»

Un agrigentino è stato denunciato per procurato allarme

L’ipotesi è tutt’altro che peregrina, anche perché il ragazzo, che chiameremo Salvatore (nome di fantasia, visto che non è stato arrestato ma soltanto denunciato per il reato di procurato allarme), pare abbia scatenato il finimondo davvero per una banalità: il presunto commento di una hostess di terra - questo è ciò che avrebbe dichiarato lo stesso giovane agli agenti della polizia di frontiera che lo hanno poi preso in consegna - sulle sue fattezze fisiche.

«Perché dici che sono brutto? - sarebbe scattato come una molla Salvatore, che circa cinque anni fa è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente - Tu non puoi dire questo! Io ho sposato la causa dell’Isis e sono qui per farmi esplodere».

Figurarsi la reazione dei presenti, indecisi se prendere seriamente in considerazione le parole di quello svitato o se farsi una bella risata.... Il fatto è che, con l’aereo per Manchester in pista e ormai prossimo al decollo (il volo numero U2 01982 della compagnia EasyJet, fissato per le 12) e quella situazione surreale, si è ritenuto giusto affrontare la situazione nella maniera più seria possibile. Ovvero chiamando la polizia.

Raggiunto il gate e fermato il pullman che conduceva all’aereo, gli agenti della Polaria hanno impiegato pochissimo per comprendere che Salvatore con l’Isis non aveva davvero niente a che spartire. Soltanto che ormai l’aria si era fatta, per così dire, frizzantina e gli altri passeggeri non sembravano affatto intenzionati ad imbarcarsi su quel volo in compagnia del venticinquenne agrigentino con qualche rotella fuori posto.

Insomma, qualora si fosse pensato di chiudere un occhio, la situazione non lo permetteva: Salvatore è stato preso in consegna, armi (si fa per dire) e bagagli, dal personale della polizia di frontiera e, una volta condotto negli uffici della Polaria, denunciato a piede libero per il reato di procurato allarme.

Il volo per Manchester, invece, è decollato regolarmente, ma con ventisette minuti di ritardo (così come piccoli ritardi sono stati accumulati dagli altri voli). A bordo, fra i passeggeri “scampati al pericolo”, non saranno mancati di sicuro gli argomenti di discussione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa