home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Fiumefreddo, raptus di gelosia in strada, botte alla fidanzata

Arrestato un 31enne che prima ha picchiato la donna con calci e pugni e poi ha anche cercato di aggredire i carabinieri che erano accorsi dopo essere stati chiamati da alcuni passanti

Ha selvaggiamente picchiato la fidanzata al culmine di un raptus di gelosia. I carabinieri della Stazione di Fiumefreddo hanno arrestato con l’accusa di atti persecutori, rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, un 31 enne residente a Scaletta Zanclea, muratore.

L’uomo dopo avere intavolato una accesa discussione con la fidanzata, anche lei di 31 anni, residente a Fiumefreddo, l’ha poi aggredita colpendola ripetutamente al volto con calci e pugni, tramortendola e procurandogli un trauma cranico facciale ed escoriazioni al naso. Non solo. L’ha anche rapinata del proprio telefonino.

Quando è stato fermato dai carabinieri, allertati da alcuni passanti che avrebbero assistito alla furibonda lite, si è scagliato contro i militari mentre lo stavano identificando. E’ stato quindi arrestato e poi, su disposizione dell’autorità giudiziaria, condotto agli arresti domiciliari a Scaletta Zanclea.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa