home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Mascali, botte e minacce alla convivente con una mazzola: arrestato

I carabinieri sono intervenuti nella notte su segnalazione di un vicino: la donna aveva subito violenze anche in gravidanza

Mascali, botte e minacce alla convivente con una mazzola: arrestato

I Carabinieri di Mascali hanno arrestato un 26enne per maltrattamenti in famiglia, percosse, lesioni personali e minaccia aggravata.

La pattuglia è intervenuta a seguito di una telefonata al 112 da parte di un vicino che ha segnalato una lite in famiglia bloccando l’uomo che poco prima ha aggredito la convivente, una 30enne, picchiandola e minacciandola di morte, in presenza dei figli minori.

La vittima è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all’Ospedale di Taormina dove è stata medicata e riscontrata affetta da lesioni traumatiche giudicate guaribile in 5 giorni.

I Carabinieri successivamente hanno appurato che la donna da diversi anni subiva delle violenze e vessazioni, avvenute anche durante il periodo in cui era in stato di gravidanza, che per paura non aveva mai denunciato. La perquisizione eseguita nell’abitazione ha permesso di scoprire nascosta in un armadio, un arnese solitamente utilizzato per lavori di edilizia denominato “mazzola”, adoperato dall'uomo per minacciare la convivente.

L’arrestato è stato messo ai domiciliari mentre la vittima con i figli si è trasferita in un altra abitazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Anna68

    05 Aprile 2017 - 14:02

    Purtroppo la violenza contro le donne è sempre più frequente..... Chissà come mai il mio ex marito non mi ha mai denunciata in 22 anni di matrimonio per violenza fisica e morale, e solo adesso in giudiziale si costituisce in parte civile chiedendo i danni esistenziali per 22 anni di maltrattamenti da parte mia... Con la complicità, purtroppo, della figlia che dichiara il falso contro la propria madre ...per 30 denari d'argento....

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa