home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Giarre, rompe il naso con calci e pugni alla compagna: arrestato

In manette un 55enne. La donna di 52 anni ricoverata in ospedale. Già nel novembre scorso era finita al pronto soccorso ma non aveva avuto il coraggio di denunciare

Giarre, rompe il naso con calci e pugni alla compagna: arrestato

Al culmine dell’ennesima lite ha picchiato con violenza la convivente, una donna di 52 anni, colpendola al volto con calci e pugni a punto da procurarle delle lesioni al setto nasale.

Provvidenziale l’intervento dei carabinieri – allertati da alcuni vicini di casa - che hanno bloccato l’aggressore, un 55enne pregiudicato, arrestato in flagranza di reato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, ingiurie e minacce.

Il grave episodio è avvenuto tra le mura domestiche di un alloggio popolare di via Settembrini, nel quartiere Jungo, alla periferia di Giarre. La vittima è stata soccorsa dal 118 e poi condotta al pronto soccorso dell’ospedale di Acireale i cui medici hanno assegnato una decina di giorni di prognosi.

I carabinieri, nell’ambito delle indagini, hanno ricostruito, ascoltando il racconto della vittima, lunghi mesi di soprusi e minacce, acquisendo anche un certificato medico del novembre scorso che attestava ferite al volto e varie contusioni. In quella circostanza, però, la 52enne non aveva avuto la forza e il coraggio di denunciare il convivente. L’aggressore 55enne è stato tradotto nel carcere di piazza Lanza a Catania.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO