home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Allarme a Licodia Eubea per le esche avvelenate per cani

Tre meticci morti in una sola notte. Indagini per risalire agli autori

Allarme a Licodia Eubea per le esche avvelenate per cani

LICODIA EUBEA - Tre randagi avvelenati in una sola notte, ma anche parecchi episodi “sospetti” hanno destato molta preoccupazione, a Licodia Eubea, tra i possessori di cani e tra i semplici amanti degli animali. Ci sarebbero infatti delle esche “condite” con sostanze letali dietro la morte, avvenuta qualche giorno fa nei pressi dell'ingresso est del paese, di due meticci, mentre un terzo è stato ridotto in gravi condizioni.

L'episodio è stato denunciato alle autorità competenti, che hanno avviato le indagini per risalire alle esatte cause dei decessi, anche se sembrano esserci ormai pochi dubbi. «È un atto estremamente crudele e ingiustificabile - racconta dispiaciuta una signora che dava da mangiare a uno dei cani - perché quegli animali non facevano alcun male. Ne avevamo adottato uno, che lasciavamo libero durante il giorno e la mia nipotina si era affezionata molto. Mi auguro che presto si riesca a risalire ai responsabili e a punirli».

In attesa dei risultati dell'autopsia, che dovrebbero aiutare a stabilire il tipo di veleno usato, i volontari di Vizzini della Lega nazionale per la difesa del cane, informati dell'episodio, mettono in guardia dalla possibile presenza di altre esche.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa