home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Adrano: denunciato un 48enneper la “truffa dello specchietto”

Adrano: denunciato un 48enne per la “truffa dello specchietto”

Si tratta di un sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con l’obbligo di soggiorno nella cittadina per il quale è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per tentata truffa e danneggiamento.

Adrano: denunciato un 48enne per la “truffa dello specchietto”

Agenti del commissariato di polizia hanno denunciato un 48enne del luogo per avere tentato di raggirare un automobilista adranita, mettendo in pratica l’ormai nota truffa dello specchietto. Si tratta di un sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con l’obbligo di soggiorno ad Adrano, per il quale è scattata la denuncia a piede libero all’autorità giudiziaria per i reati di tentata truffa e danneggiamento.

L’uomo ha utilizzato lo stratagemma della truffa dello specchietto con il quale vengono presi di mira sopratutto donne o automobilisti anziani. L’obiettivo è quello di simulare un falso incidente stradale, attribuire la responsabilità alla vittima, alla quale si tenta poi di spillare soldi, “aggiustando” la situazione sul posto per evitare di ricorrere all’assicurazione.

Nel caso specifico, è accaduto che il truffatore è entrato in azione mentre si trovava a piedi in una strada di Adrano. Dopo aver preso di mira la sua vittima si è avvicinato all’autovettura in transito e, con uno scatto fulmineo, ha rotto intenzionalmente lo specchietto laterale del mezzo, simulando così di essersi fatto male per l’impatto con l’auto che, nella realtà non è avvenuto.

L’uomo, a questo punto, ha attribuito la responsabilità dell’incidente (finto) all’automobilista, al quale ha chiesto una piccola somma per chiudere la faccenda. Ma la vittima non è caduta nel tranello, si è rifiutata di pagare ed ha segnalato il fatto alla polizia. Sembra che, recentemente, si siano verificati altri episodi del genere; in alcuni casi le vittime hanno pagato da 30 a 50 euro ma c’è stato chi, invece, si è rifiutato ed ha segnalato i truffatori al commissariato di polizia. Da qui le indagini dei poliziotti, i quali hanno contestato dal 48enne adranita la responsabilità di episodi con la truffa dello specchietto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa