home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

A18: sorpasso su corsia d’emergenza, prima botte da orbi e poi le coltellate

Alcuni giovani di Gela hanno aggredito un catanese che non aveva gradito il sorpasso, ma lui ha estratto un taglierino

A18: sorpasso su corsia d’emergenza, prima botte da orbi e poi le coltellate

CATANIA - Gravissimo episodio, nella prima serata di ieri, lungo l’autostrada Messina-Catania, poco prima del casello di San Gregorio. A causa di un tentativo di sorpasso da destra, attraverso la corsia d’emergenza, i guidatori di due autovetture hanno preso, infatti, a litigare.

Dalle parole si è passati ben presto ai fatti e così chi intendeva sorpassare - alcuni giovani di Gela - ha aggredito il catanese che non intendeva essere sorpassato.

In aiuto dell’uomo è subito arrivato il figlio, al quale è stato riservato analogo trattamento. Cosicché il padre ha impugnato un temperino che portava con sé e, menando fendenti, ha ferito due degli aggressori e ha potuto allontanarsi verso Catania. L’uomo si è poi recato a denunciare ogni cosa in questura, ciò mentre i gelesi venivano soccorsi e condotti all’ospedale Cannizzaro. Le loro condizioni non sembra siano gravi. Indaga la Polstrada.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 7
  • antonio.ravnich

    17 Luglio 2017 - 11:11

    i soliti furbi cretini. così finì la premura. il caldo fa le sue vittime. con i cretini devi avere pazienza perché creano solo guai. il controllo del territorio ,specie in certi giorni, da parte della polizia deve essere capillare. se scatta la virgola sono guai per tutti in specie per le persone corrette .vorrei sapere il seguito. cosa farà la giustizia. grazie

    Rispondi

  • Ranco

    17 Luglio 2017 - 13:01

    La notizia certamente dimostra come la violenza e l'inciviltà siano oramai entrati a far parte della nostra quotidianità. Ma vorrei dire due parole al giornalista, che addirittura pare che sia il Segretario dell'Ordine dei Giornalisti Siciliani, e spero che questo non gli provochi uno shock: Ha uscito un temperino non è italiano

    Rispondi

Mostra più commenti

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO