home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Restano in carcere i due catanesi fermati al G20 di Amburgo

A renderlo noto sono stati gli avvocati di Orazio Sciuto, di 31 anni, ed Alessandro Rapisarda, di 25. Il centro sociale Lioutru organizza aperitivo benefit per le spese legali

Restano in carcere i due catanesi fermati al G20 di Amburgo

CATANIA - Restano in carcere nella prigione di Billwerder, in Germania, Orazio Sciuto, di 31 anni, ed Alessandro Rapisarda, di 25, i due catanesi fermati dalle autorità tedesche insieme ad altri quattro italiani per gli scontri in occasione del G20 ad Amburgo. A renderlo noto sono stati i loro legali, l’avv. Pierpaolo Montalto e l’avv. Goffredo D’Antona. Intanto il Centro Sociale Liotru, del quale i due catanesi fanno parte, hanno organizzato per stasera un aperitivo benefit per le spese legali. Il ricavato andrà a coprire le spese legali che i due ragazzi e le loro famiglie stanno sostenendo. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO