home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Al via i lavori, i rocciatori "assaltano" il castello

Aci Castello, proteste per la chiusura delle vie d'accesso alla Praca

Al via i lavori, i rocciatori "assaltano" il castello

«E’ una vergogna in piena estate, in una settimana di gran caldo; bloccare l’accesso al mare per lavori che potevano essere differiti in altri momenti autunnali o invernali è davvero inconcepibile!». E’ il commento più lieve raccolto in acqua ieri a mezzogiorno sotto il Castello, nella zona del difficilmente raggiungibile campo di pallanuoto, per il blocco delle scale immediatamente a ridosso del maniero per i lavori di pulizia dalle pietre che sono accolte nella rete di protezione a difesa delle teste di chi transita sulla rampa d’accesso al Castello. E’ dalla mattinata di ieri che i rocciatori, grazie alla loro professionalità, hanno preso d’assalto la parete nord del Castello facendo cadere le pietre in bilico sulla roccia nella sottostante rete prima di svuotarla e sostituirne la parte superficiale. Il sindaco nei giorni scorsi si diceva contento perché in questa settimana di lavori «non erano in programma sul Castello né rappresentazioni né matrimoni» dimenticando probabilmente i fruitori della Praca (la piattaforma lavica ai piedi della rupe) che tuttavia non si sono scoraggiati… almeno al primo giorno. Così i più maturi hanno cominciato gli allenamenti per la ormai prossima Bagnaculo–Barracche, girando a piedi la Praca dalla scala a sud del Castello, alle spalle della Chiesa di san Giuseppe, incuranti degli ulteriori formali divieti di transito sugli scogli della punta, mentre i più giovani sono venuti dagli scogli passando nella grotta ai piedi della piazza.

Oggi e nei prossimi giorni dovrebbe materializzarsi lo svuotamento delle reti e la sostituzione di quelle decisamente degradate mentre alla fine della settimana i rocciatori dedicheranno la loro professionalità a potare o svellere dalla roccia le palme più evidenti dei costoni della piazza che impediscono in parte anche la visione del mare.

Sono lavori decisamente utili ma fastidiosi per certi riflessi sulle abitudini locali così come quelli del collettore che stanno provocando file veicolari nel tratto castellese della ex Statale 114. Questi ultimi domani finiranno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO