home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Alle Eolie scoppia la “guerra” tra Lipari e Salina sul cappero Dop

La Denominazione di origine protetta porterebbe a un aumento dei controlli che non tutti vogliono

Alle Eolie scoppia la “guerra” tra Lipari e Salina sul cappero Dop

LIPARI - Nelle Eolie è "guerra" tra Lipari, a favore del cappero Dop che prevede rigidi disciplinari per la produzione, e i tre comuni di Salina (Leni, Malfa e Santa Marina) che insieme ai produttori locali sono scesi in campo per difendere il loro prodotto, annunciando ricorso, come hanno spiegato il sindaco Domenico Arabia e gli assessori Agata Pollicino e Antonino Donato, nel corso della riunione che si è tenuta a Lipari alla presenza di rappresentanti del ministero delle Politiche agricole e dell’assessorato regionale all’Agricoltura, intervenuti per avviare l’iter.

La Denominazione di origine protetta porterebbe a un aumento dei controlli e ad evitare così che i capperi provenienti da altri paesi possano essere spacciati per eoliani. Dopo l'istruttoria ministeriale e il parere positivo della Regione, entro un mese si potranno presentare ricorsi ed entro 90 giorni sarà definito l’iter per la Dop. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO