WHATSAPP: 349 88 18 870

Porto Empedocle, il sanguedi una salma sul muro del cimitero

Porto Empedocle, il sangue di una salma sul muro del cimitero

L’inquietante episodio è avvenuto nell’area di nuova costruzione del cimitero, posizionata tra l’altipiano di Lanterna e la contrada Inficherna, a due passi dal cavalcavia

Porto Empedocle, il sangue di una salma sul muro del cimitero

PORTO EMPEDOCLE - Nemmeno il più visionario dei registi di film horror sarebbe capace di creare una pellicola con queste scene. La scena del sangue di un cadavere che passa dalla bara alla parete perimetrale del cimitero, fuoriuscendo attraverso una crepa, fino a farsi vedere da coloro i quali passano sul marciapiede attiguo. Agghiacciante. Il rigagnolo ieri mattina era ancora lì, a fare «bella mostra di se», nonostante il caso fosse noto da almeno un paio di mesi, come confermato dall’ufficiale sanitario di Porto Empedocle, Francesco Micciché.  

Il medico ieri mattina stessa è andato sul posto per verificare quanto accaduto e segnalato da numerosi cittadini. Un caso che Micciché conosceva e che, evidentemente, non era stato risolto come avrebbero dovuto risolvere le persone interessate. Quel sangue che all’alba di ieri era assai visibile sulla parete del muro con vista sul cavalcavia, tra Altipiano Lanterna e contrada Inficherna, era di un cadavere di una persona deceduta alcuni anni fa. Non un morto recente dunque e sistemato forse in una cassa non adeguata. La salma evidentemente ha avuto un processo di decomposizione tale che la cassa funebre nella quale era adagiata non ha saputo contenere.  

Inutile e poco gradevole dilungarsi su elementi macabri e per stomaci forti, fatto sta che il sangue è fuoriuscito dalla cassa, penetrando tra la parete del loculo e quella del muro confinante con l’esterno del camposanto. Trattasi della zona nuova del luogo sacro empedoclino, uno spazio realizzato negli anni scorsi da aziende del luogo che lo gestiscono con il project financing autorizzato dal Comune. Spazi ampi, puliti, curati con grande attenzione dal personale competente. Desta dunque parecchia meraviglia questa macabra vicenda, sulla quale l’ufficiale sanitario ha chiesto che venga subito risolta. Micciché ha sostanzialmente intimato alla società che gestisce il lato moderno del cimitero di adoperarsi per sistemare la la cassa dove giace la salma, procedendo ovviamente a bonificare il muro perimetrale del cimitero. Non con la sabbia e un pò di vernice come accaduto nelle scorse settimane, quando avvenne la prima «infiltrazione sanguigna», ma con materiali più duraturi. Con la speranza che tali interventi riescano a mettere una pietra «tombale» su questa vicenda che i cittadini in transito a piedi nella zona hanno segnalato agli organi competenti. Anche perché i film dell’orrore è bello (per coloro i quali li gradiscono) guardarli al cinema o in tv, non certo nella realtà.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa