home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Calcio Catania, il Tar conferma Daspo per ex presidente Pulvirenti

Calcio Catania, il Tar conferma Daspo per ex presidente Pulvirenti

Secondo i giudizi della la IV sezione, il provvedimento «è supportato da idonea motivazione», ma è stato riformato sui “giorni” vicini alla manifestazione sportiva
Calcio Catania, il Tar conferma Daspo per ex presidente Pulvirenti
CATANIA - La IV sezione del Tar di Catania ha confermato il provvedimento Daspo nei confronti dell’ex presidente del Catania Calcio, Nino Pulvirenti, arrestato nell’ambito dell’inchiesta “I treni del goal” che portò alla luce i tentativi dell’ex n. 1 rossazzurro di comprare partite di serie B per evitare la retrocessione della squadra in Lega Pro. «Il provvedimento appare, nella sua struttura complessiva, immune dai vizi» e «ritenuto che il provvedimento impugnato appare supportato da idonea motivazione» lo si riforma «limitatamente oltre che al giorno della manifestazione, a quello precedente e al successivo» dall’evento sportivo e non «al generico giorni prima e dopo». E’ questa la spiegazione che danno i giudici del Tar di Catania sul Daspo (Divieto di assistere alle manifestazioni sportive) di 5 anni disposto dal questore nei confronti di Pulvirenti.     Il Tar, con un’ordinanza cautelare, «ritiene il provvedimento supportato da idonea motivazione». «Il legislatore - spiegano i giudici amministrativi - ha considerato rilevante ai fini della possibilità di adozione del provvedimento di divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive non è limitato a scongiurare meri episodi di violenza. Ritenuto che il reato associativo nel caso di specie è collegato a reati di sicura rilevanza proprio nell’ambito sportivo, di guisa che - scrive il Tar - appare indubbio il legittimo esercizio del potere volto a reprimere comportamenti, già per altro oggettivamente incontestabili, dissonanti rispetto alla finalità educativa e ricreativa propria dello sport in generale».     L’udienza pubblica per la trattazione di merito del ricorso presentato dai legali di Pulvirenti è fissata per il 26 maggio del 2016.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa