home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, difende commessada avances: rivale gli spara

Gela, difende commessa da avances: rivale gli spara

Agguato in serata nella centralissima via generale Cascino: il ferito è un giovane pastore incensurato. Arrestato il presunto autore dell’agguato / VIDEO

Gela, difende commessa da avances: rivale gli spara

La polizia di Stato ha identificato e arrestato l’uomo che ieri sera, poco dopo le 20.30, a Gela, ha sparato, in via Generale Cascino, quattro colpi di pistola calibro 7,6 contro un pastore di 19 anni, Giuseppe Trubia, incensurato, ferendolo a un piede. Illesi un altro giovane che camminava con la vittima e due fidanzati appena usciti dal vicino cinema multisala, sfiorati da uno dei proiettili che ha sfondato il parabrezza dello loro auto. L’arrestato è Alessandro Pellegrino, 25 anni, sorvegliato speciale.

GUARDA IL VIDEO

È indagato per duplice tentato omicidio, porto abusivo di arma da fuoco e violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale. Pellegrino nega di essere l’autore dell’agguato, ma verrebbe smentito dalle immagini di alcune telecamere di sicurezza dei negozi vicini che lo riprenderebbero mentre si allontana dal luogo della sparatoria con ancora in mano la pistola, di cui si sarebbe disfatto subito dopo. Secondo le indagini della polizia di Gela, a scatenare la furia omicida del pregiudicato ci sarebbe il desiderio di vendetta nei confronti di Giuseppe Trubia, colpevole, ai suoi occhi, di averlo offeso pubblicamente, 15 giorni prima, prendendo le difese della commessa di un bar contro sui pesanti apprezzamenti. Il 25enne è stato condotto nel carcere di Gela.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa