WHATSAPP: 349 88 18 870

La Curia: «Nessun caso, tutto risolto»

La Curia: «Nessun caso, tutto risolto»

La Curia: «Nessun caso, tutto risolto»

SIRACUSA - In merito al presunto rifiuto di accogliere un bambino per le attività di catechismo nella Parrocchia Madre di Dio di Siracusa, la Curia Arcivescovile precisa che la parrocchia ha sempre manifestato la disponibilità ad accogliere il bimbo nel cammino di Iniziazione cristiana proprio perché si tratta di un percorso di fede.  

 

«Il modulo di iscrizione al catechismo, oggetto di contestazione - si legge in una nota della Curia- non vìola ma rispetta integralmente ogni prescrizione di legge civile e canonica. Pur di favorire l’iscrizione del bambino al catechismo e rispettare il desiderio dei genitori, il parroco ha assicurato che il bimbo non sarebbe stato fotografato e quindi nessuna fotografia sarebbe stata pubblicata sul sito web o sul profilo facebook della parrocchia».  

 

La mamma del bimbo è già stata ricevuta dall’Arcivescovo, mons. Salvatore Pappalardo, che ha subito manifestato ampia disponibilità per la risoluzione della vicenda anche in considerazione delle rassicurazioni ricevute dal parroco il quale ha riferito di aver anche tenuto conto di una serie di ulteriori limiti apposti dalla madre del bimbo su altri aspetti riguardanti le attività di catechismo circa le modalità e la frequenza del figlio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa