WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, 2 arresti e 13 denunce per furti di energia e rame a Librino

Catania, 2 arresti e 13 denunce per furti di energia e rame a Librino

Operazione dei carabiniere di Nesima in un intero stabile del quartiere popolare etneo che si era allacciato abusivamente alla rete elettrica manomettendo i contatori
Catania, 2 arresti e 13 denunce per furti di energia e rame a Librino
CATANIA - I carabinieri della stazione di Catania Nesima hanno arrestato Davide Puglisi, 38enne, e Maurizio Licandro, 41enne, entrambi già posti ai domiciliari, per furto di energia elettrica e denunciato per lo stesso motivo altre 12 persone. Ieri sera i militari coadiuvati da personale tecnico dell’Enel hanno effettuato un mirato servizio nel popolare quartiere Librino finalizzato a contrastare il fenomeno dei furti di cavi di rame ed energia elettricacontrollando ed ispezionando un interno stabile. Nella circostanza, i militari hanno accertato che i predetti avevano manomesso i contatori delle rispettive abitazioni allacciandosi direttamente alla rete elettrica pubblica.     Nel contesto dello stesso servizio hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Catania per combustione illecita di rifiuti un 21enne, poiché sorpreso in un area demaniale intento ad appiccare un incendio. Il giovane stava bruciando oltre 50 kg. di cavi di rame, verosimile di provenienza furtiva, allo scopo disciogliere la guaina coibentante per isolarne il metallo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa