home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Proteste al municipio di Gela: “Abusivi” dicono no allo sfratto

Proteste al municipio di Gela: “Abusivi” dicono no allo sfratto

Un centinaio di persone che occupano abusivamente gli alloggi popolari, raggiunti da ordine di sfratto hanno chiesto l’assegnazione ufficiale della casa che dovrebbero abbandonare

Proteste al municipio di Gela: “Abusivi” dicono no allo sfratto

Manifestazione di protesta, oggi, davanti al municipio di Gela, ad opera di un centinaio di persone che occupano abusivamente gli alloggi popolari nei quartieri Scavone e Marchitello, raggiunti da ordine di sfratto su iniziativa dell’Istituto case popolari.  

 

Le famiglie degli “abusivi” si dicono numerose, indigenti e senzatetto; sollecitano la revoca del provvedimento e l’assegnazione ufficiale della casa che dovrebbero invece abbandonare. C’è voluto l’intervento delle forze dell’ordine per impedire che i più esagitati raggiungessero la stanza del sindaco Domenico Messinese (M5s), dal quale intendevano essere ricevuti. Messinese ha raggiunto i dimostranti davanti al palazzo di città e ha promesso loro che presenterà istanza di revoca dell’ordine di sfratto, invitando gli stessi occupanti abusivi a presentare regolare domanda di assegnazione di un alloggio popolare per verificare i requisiti posseduti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa