home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, allagate cinquanta tombePompe idrovore in azione a Zia Lisa

Catania, allagate cinquanta tombe Pompe idrovore in azione a Zia Lisa

Macabro spettacolo con le bare che galleggiano all’interno delle tombe nei pressi dei campi comuni con i parenti inferociti / VIDEO - FOTO

Catania, allagate cinquanta tombe Pompe idrovore in azione a Zia Lisa

Bare che galleggiano all’interno delle tombe, parenti letteralmente inferociti e pompe idrovore del comune a pieno regime per eliminare l’acqua che ha invaso almeno una cinquantina di loculi nei pressi dei campi comuni del cimitero di Zia Lisa. Una situazione che- dicono i presenti- è cominciata lo scorso ottobre quando, durante un nuovo scavo, è stato accertato che il sottosuolo era invaso dall’acqua.

GUARDA IL VIDEO - FOTO

Questo non ha fatto altro che provocare il panico tra parenti e amici dei defunti che, dopo regolare richiesta per riaprire le proprie tombe, hanno scoperto l’amara verità: una cinquantina di loculi trasformati in piscine con le bare sporche di fango o danneggiate. Stamattina le lacrime si trattenevano a stento e c’è già cui, tra parenti e amici dei defunti, chiede la testa del responsabile di tutto questo.

 

“Ci dato la possibilità di costruire una tomba a cielo aperto facendo regolare richiesta al comune- dice Laura Naselli, vedova di Giuseppe Di Stefano-. Ho qui tutte le autorizzazioni necessarie per la concessione edilizia: tra le carte c’è pure un’ispezione geologica che sottolinea come, a dieci metri di profondità, c’è un falda acquifera. Il nostro scavo è profondo non più di due metri, perché allora ci ritroviamo la tomba allagata? ”.

 

Altra questione: da dove viene quest’acqua? La falda sotterranea che si è ingrossata con le piogge degli ultimi giorni oppure le infiltrazioni del vicino torrente? Le domande sono tante, l’unica certezza è che le bare vanno spostate il prima possibile. “Successivamente- dice Ersilia Saverino, componente della commissione ai Lavori Pubblici- gli esperti dovranno individuare la causa e permettere ai mezzi ed alle unità del comune di risolvere la questione definitivamente».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa