home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela: deliberato il ritorno all’acqua pubblica, ma si aspetta il Consiglio

Gela: deliberato il ritorno all’acqua pubblica, ma si aspetta il Consiglio

Il sindaco di Gela, Domenico Messinese (M5s) e la sua giunta hanno deliberato il ritorno alla gestione pubblica della distribuzione idrica in città, che dal 2006 è affidata alla società italo-spagnola “Caltaqua - Acque di Caltanissetta Spa”
Gela: deliberato il ritorno all’acqua pubblica, ma si aspetta il Consiglio
GELA - Il sindaco di Gela, Domenico Messinese (M5s) e la sua giunta hanno deliberato il ritorno alla gestione pubblica della distribuzione idrica in città, che dal 2006 è affidata alla società italo-spagnola “Caltaqua - Acque di Caltanissetta Spa”. Sul provvedimento, promesso dai “grillini” in campagna elettorale, gravano però troppe incognite, a cominciare dalla legge regionale cui si richiama, la n. 19 dello scorso 11 agosto, impugnata dal Consiglio dei ministri e ora in fase di modifica all’Ars.   Poi si devono studiare i possibili effetti causati dall’avvenuta scelta di lasciare un Libero consorzio di comuni (Caltanissetta), per aderire alla Città metropolitana di Catania.   Sulla delibera, inoltre, dovrà pronunciarsi il Consiglio comunale gelese, mentre si chiederà ai comuni del circondario di consociarsi nella nuova figura giuridica che si accinge a nascere, per una più ampia attività produttiva e per l’abbattimento dei costi di gestione. «È comunque - ha dichiarato Messinese - una strada che percorreremo contro le lobby che hanno mercificato un bene primario come l’acqua».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa