home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Scivola in un’antica canna fumaria speleologo salvato nell’Agrigentino

Scivola in un’antica canna fumaria speleologo salvato nell’Agrigentino

I difficili soccorsi a uno speleologo di 56 anni di Bologna caduto all’interno di un cunicolo di una vecchia postazione dove scioglievano lo zolfo fra Cammarata e Casteltermini: ferito ma non è grave
Scivola in un’antica canna fumaria speleologo salvato nell’Agrigentino
CAMMARATA - Uno speleologo di 56 anni di Bologna è caduto all’interno della canna fumaria di una vecchia postazione dove scioglievano lo zolfo ed è rimasto ferito. È accaduto in contrada Cozzo Tre Monaci, al confine fra Cammarata e Casteltermini (Agrigento). Lo speleologo dell’università di Parma-Reggio Emilia era insieme ad altri 4 colleghi su monte Cammarata per uno studio, quando durante l’escusione è caduto nel cunicolo, sivolando per diversi metri e ferendolsi alla testa. I compagni sono riusciti a dare l’allarme segnalando ai soccorritori le coordinate satellitari necessarie per rintracciare il luogo dell’incidente. È stato soccorso dai vigili del fuoco, dalla Forestale, carabinieri e ambulanza del 118, ma il suo recupero è stata piuttosto difficoltoso a causa degli ostacoli naturali. Dopo il recupero, l’uomo è stato portato all’ospedale di Agrigento e non è in gravi condizioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa