home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Traffico di droga tra la Sicilia e la Calabria

Traffico di droga tra la Sicilia e la Calabria per rifornire il Siracusano, 22 in manette

Il blitz dei carabinieri, 2 latitanti / VIDEO

Traffico di droga tra la Sicilia e la Calabria per rifornire il Siracusano, 22 in manette

I militari del comando provinciale di Siracusa stanno eseguendo un’ordinanza cautelare con 24 provvedimenti a carico di altrettante persone, componenti di un sodalizio, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini, condotte dai carabinieri di Noto e coordinate dalla Dda di Catania, hanno interrotto un vasto giro di droga, soprattutto cocaina ed eroina, che interessava tutta l’area Sud della provincia. Sono in corso decine di perquisizioni. Sono ventidue le persone raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione antidroga dei Carabinieri di Siracusa, denominata Kepha”, che in aramaico vuol dire roccia, pietra. Altri due indagati, al momento irreperibili, vengono ricercati.

GUARDA IL VIDEO

Gli investigatori hanno smantellato un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di eroina e cocaina. Arresti e perquisizioni hanno interessato le province di Siracusa, Catania, Trapani e Vibo Valentia. L’attività di indagine ha avuto inizio nel dicembre 2009, quando i Carabinieri hanno rivolto l’attenzione nella zona sud della provincia di Siracusa, in particolare nel territorio dei Comuni di Noto ed Avola. Gli investigatori hanno scoperto che Corrado Casella, indicato come elemento di spicco nel contesto criminale del comune di Avola, aveva progettato di effettuare un viaggio per l’approvvigionamento di cocaina ed eroina, insieme ad altri pregiudicati del posto. Le informazioni acquisite indicavano in Duccio e Vincenzo Morale, i soci in affari nonchè in un terzo soggetto “pulito” la persona utilizzata per il trasporto della droga.

 

Così i carabinieri hanno provveduto ad installare dei Gps sulle vetture in uso agli indagati, iniziando a monitorarne gli spostamenti. Una trasferta in Calabria, ha poi dato la svolta alle indagini. Uno dei mezzi, di proprietà e condotto da Duccio Morale, si sarebbe spostato tra i comuni di Africo Nuovo, Bianco e Bovalino, dove sarebbero stati presi dei contatti. L’ascolto delle conversazioni tra gli indagati, attraverso intercettazioni telefoniche e ambientali, ha successivamente permesso ai carabinieri di acquisire numerosi elementi di prova e di fare luce su un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, al cui vertice sarebbero stati Corrado Casella e Corrado Ferlisi. I due indagati si sarebbero avvalsi della stretta collaborazione non solo delle rispettive mogli, ma anche di altri personaggi tra cui Marco Ben Maatoug e Giuseppina Parisi.

 

 

GLI ARRESTATI. Venerando Alfò, 37 anni; Corrado Alicata, 36 anni; Marco Ben Maatoug, 32 anni; Massimo Buscemi, 37 anni; Adriana Caruso, 31 anni; Giuseppina Caruso, 38 anni; Corrado Casella, 37 anni; Carmen Coffa, 38 anni, detenuta per altra causa presso la casa circondariale di Trapani; Sebastiano Coffa, 36 anni, detenuto per altra causa presso il carcere di Vibo Valentia; Giuseppe Coniglione, 55 anni, agli arresti domiciliari; Antonietta Di Maria, 53 anni; Nunziatina Di Rosa Nunziatina, 37 anni; Corrado Ferlisi, 36 anni, detenuto per altra causa nel carcere di Siracusa; Paolo Iacono, 38 anni; Salvatore Iacono, 46 anni, già sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno; Duccio Morale, 34 anni; Vincenzo Morale, 47 anni; Giuseppina Parisi, 44 anni; Marco Piccione, 28 anni; Salvatore Santostefano, 35 anni; Fabio Alfio Sciuto, 37 anni; Stefania Silvia, 27 anni; Sebastiano Sinatra, 25 anni; Andrea Virzì Laccania, 53 anni. Due risultano irreperibili.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa