home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Assolto dopo 22 anni di carcere, aspetta maxi-risarcimento

Assolto dopo 22 anni di carcere, aspetta maxi-risarcimento

Si attende il pronunciamento della corte d’appello di Reggio Calabria per il risarcimento chiesto allo Stato da G. Gulotta, scagionato dall’accusa di aver ucciso due carabinieri nel Trapanese il 27 gennaio 1976

Assolto dopo 22 anni di carcere, aspetta maxi-risarcimento

CERTALDO - Si attende solo il pronunciamento della corte d’appello di Reggio Calabria per il risarcimento chiesto allo Stato da Giuseppe Gulotta, l’ex ergastolano 58enne residente a Certaldo (Firenze), che ha trascorso 22 anni in carcere e che è stato scagionato dall’accusa di aver ucciso due carabinieri con colpi da arma da fuoco ad Alcamo Marina (Trapani) il 27 gennaio 1976.  

 

Per l’errore giudiziario Gulotta ha chiesto allo Stato un risarcimento di 56 milioni di euro per i 22 anni trascorsi in carcere. Oggi a Reggio Calabria si è concluso il processo con le ultime argomentazioni degli avvocati di parte. Adesso la corte si avvia a prendere una decisione sul risarcimento attesa nelle prossime settimane.  

 

«Attendiamo con ottimismo l’esito della vicenda – commenta Pardo Cellini, legale di Gulotta col collega Baldassare Lauria – La modernità di questa sentenza sarà quella per cui lo Stato dovrà riconoscere il proprio errore e pagare». Gulotta fu condannato all’ergastolo nel 1990 ma poi, nel 2012, una sentenza di revisione lo ha mandato assolto con formula piena dopo aver passato 22 anni in carcere.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa