home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Mondello, masso giù da parete rocciosa

Mondello, masso giù da parete rocciosa sfonda camera da letto e uccide anziana

Ferite altre due donne, aperta un'inchiesta sulla frana

Mondello, masso giù da parete rocciosa sfonda camera da letto e uccide anziana

PALERMO - Una donna di 88 anni, Ornella Paltrinieri, è morta nella sua abitazione di via Calpurnio a Mondello nel Palermitano, per un masso che si è staccato dalla sovrastante parete rocciosa. L’anziana donna era nella sua camera da letto quando è stata travolta e uccisa dal macigno. La frana sarebbe stata provocata dalle abbondanti piogge che da ieri sera si sono abbattute sulla Sicilia. Sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia, i carabinieri e i sanitari del 118. I soccorritori hanno lavorato tutta la mattina per rimuovere il masso che ha sfondato le pareti di casa ed è entrato all’interno nell’abitazione di via Calpurnio 32. L’anziana si trovava nella camera da letto al primo piano. Il pavimento nonostante il peso enorme del masso non ha ceduto.

 

Insieme all’anziana deceduta a Palermo, nella stessa camera da letto, dove è piombato il masso, c’era la nipote Bianca Maria Lo Giudice, 19 anni. La giovane è stata trasportata a Villa Sofia con una sospetta lesione alla spalla ed escoriazioni al viso. Con loro nell’abitazione c’era anche la figlia della donna deceduta Donatella Galletti, 52 anni, che ha riportato lievi escoriazioni. Al piano terra vivono altre quattro persone che sono riuscite a mettersi in salvo. Le indagini sulla morte della donna, nata a Roma, sono condotte dalla polizia.

 

La Procura di Palermo ha aperto un'inchiesta sulla morte di Ornella Paltrinieri. L'indagine, coordinata dal pm Nino Di Matteo, dovrà accertare se l'abitazione, in cui la donna viveva, era costruita nel rispetto delle normative edilizie, se la zona è a rischio ed, eventualmente, se siano state adottate misure per mettere in sicurezza il costone. Nel pomeriggio il corpo della Paltrinieri verrà sottoposto a ispezione cadaverica. Sono in corso accertamenti per verificare se altre abitazioni siano a rischio.

 

L'incidente che ha ucciso Ornella Paltrinieri ha un precedente. Era già successo nel febbraio 2009. Così come oggi un grosso masso si staccò dal monte di Capo Gallo e finì sulla casa di Pietro Lugaro, commerciante palermitano di 48 anni. "Un boato devastante, un tremore che sembrava infinito durato forse 40-50 secondi, i più lunghi della mia vita. poi una fiammata, la luce che va via e tutto si ferma nel più assoluto silenzio", racconta il commerciante dicendo che l'incidente sarebbero potuto costare la vita a lui, alla moglie, alle sue figlie allora di 9 e 3 anni, ai suoi suoceri e a sua cognata.

 

Loro abitavano nella casa non distante da quella di Ornella Paltrinieri rimasta stanotte sotto le macerie della sua casa travolta da un masso staccatosi dalla montagna.  Il costone in questione è lo stesso della tragedia di oggi. L'abitazione dei Lugaro si trova in contrada coda di Volpe di Capo Gallo. "Non saranno più di duecento metri dal luogo della tragedia di oggi - dice preoccupato Pietro Lugaro - sono tragedia annunciate. Lo sanno tutti come stanno le cose e quale sia il rischio. Doveva scapparci per forza il morto?".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa