home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, il grande giorno del testdella differenziata porta a porta

Catania, il grande giorno del test della differenziata porta a porta

Cassonetti rimossi nell’area della terza circoscrizione interessata dalla prima fase della raccolta: il secondo step è allargare l’area, dal 2016 sarà coinvolta tuttà la città. Ecco tutte le regole

Catania, il grande giorno del test della differenziata porta a porta

CATANIA - Cassonetti in fase di rimozione nell’area della terza circoscrizione interessata dalla prima fase della raccolta porta a porta dei rifiuti, che da domani sostituirà la “differenziata stradale”. L’obiettivo è garantire una maggiore pulizia di strade e piazze, e migliorare quel modesto undici per cento di differenziata a cui Catania resta fino a oggi ancorata nella quasi totalità del suo territorio, con l’eccezione del Villaggio Goretti; qui la raccolta porta a porta avviata da alcuni mesi fa registrare circa il 60 per cento, in un contesto però più favorevole, per la tipologia delle abitazioni in gran parte mono o bifamiliari, rispetto a quello più centrale in cui da domani lunedì 30 novembre sarà avviato il nuovo sistema.    

 

Scommessa molto impegnativa, per il Comune che punta poi con due successi step a estendere il porta a porta nell’intero e ampio “rettangolo” della 3ª circoscrizione, con 45mila catanesi coinvolti, e a seguire in tutta la città, dal 2016 con l’aggiudicazione del nuovo appalto.    

 

Passaggio delicato e al contempo interessante (togliere i cassonetti equivale comunque a eliminare un impatto non trascurabile, sia per la loro “presenza” che per il quotidiano svuotamento) anche per i residenti dell’area centrale che da domani avranno da rispettare regole e orari diversi da tutti gli altri catanesi.    

 

 

Si comincia domani, dunque - per i residenti delle strade ccomprese nel quadrilatero tra viale Odorico da Pordenone e viale Raffaello Sanzio e tra via Caronda e viale Vittorio Veneto - con l’indifferenziata da deporre dalle 20 alle 22,30, orario che rimarrà tale per gli altri giorni della settimana, anche per le altre tipologie di rifiuti.    

 

Il primo giorno della settimana, il lunedì, sarà per le utenze domestiche quello in cui deporre i rifiuti indifferenziati. L’organico ha invece tre giorni, martedì, giovedì e sabato, trattandosi di rifiuti che vanno smaltiti con più frequenza, mentre il mercoledì sarà il giorno di carta e cartone, il venerdì della plastica e metalli, e la domenica del vetro.    

 

Essenziale, nella fase di avvio del nuovo sistema di raccolta, il supporto del Conai, il Consorzio nazionale imballaggi. «Con l’avvio della fase di start-up del nuovo servizio di raccolta differenziata - ha commentato Roberto De Santis, presidente di Conai - si concretizza l’impegno di Conai e dei Consorzi di Filiera, in una delle più grandi realtà urbane del Sud Italia. Tale intervento permetterà di avviare a riciclo i rifiuti di imballaggio così differenziati e consentirà al comune di Catania di beneficiare dei relativi corrispettivi previsti dall’Accordo Quadro, che saranno tanto maggiori quanto qualitativamente elevata si dimostrerà la raccolta differenziata».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa