WHATSAPP: 349 88 18 870

Loris, rito abbreviato per Veronica Panarello

Loris, rito abbreviato per Veronica Panarello ma sarà sottoposta a una perizia psichiatrica

La decisione del Gup di Ragusa, sì a istanza dell'avv. Villardita

Loris, rito abbreviato per Veronica Panarello ma sarà sottoposta a una perizia psichiatrica

Abbreviato condizionato a perizia psichiatrica: è il rito con cui sarà giudicata Veronica Panarello, la donna accusata di aver ucciso il figlio Loris di 8 anni. Lo ha deciso il gup di Ragusa, Andrea Reale, accogliendo la richiesta del legale della donna, l'avvocato Francesco Villardita.

La prossima udienza davanti al gup, che sarà la prima del processo, è previsto si tenga il 14 dicembre per il conferimento dell'incarico ai periti medico-legali. L'udienza sarà subito rinviata con i tempi fissati dal giudice per la consegna della relazione psichiatrica e sarà dunque subito aggiornata.

 

Il magistrato si è pronunciato al termine dell'udienza preliminare dopo che la Procura di Ragusa aveva chìiesto il rinvio a giudizio per omicidio aggravato e occultamento di cadavere di suo figlio, il piccolo Loris Stival. Nella scorsa udienza l’avvocato Francesco Villardita, legale della donna, aveva chiesto (e ottenuto, col parere favorevole del pm Marco Rota) i “termini a difesa” alla luce dei nuovi elementi emersi nelle ultime settimane. In particolare la nuova versione dell’indagata, cristallizzata nell’ultimo interrogatorio del 17 novembre, dopo un “tour” in diversi luoghi di Santa Croce.

 

In apertura di udienza il gup Andrea Reale aveva rigettato la richiesta di perizia psichiatrica di Veronica Panarello presentata dal suo legale motivandola con le "anomalie comportamentali" della sua assistita nell'occultamento del cadavere del figlio Loris. La donna, secondo la sua ultima ricostruzione, avrebbe trovato il piccolo a casa morto durante un gioco con delle fascette di plastica con le quali si sarebbe strangolato e in preda al panico avrebbe gettato il corpo in un canalone. Dopo il no del gup alla perizia psichiatrica il legale della Panarello ha avanzato la richiesta di abbreviato condizionato ad una perizia psichiatrica.

 

La svolta c'è stata nelle scorse settimane quando dopo il sopralluogo al canalone, luogo di ritrovamento del corpicino del figlio, Veronica ha messo a verbale: «Mi è tornato in mente un particolare molto importante (...) In effetti il bambino non l’ho lasciato a terra, ma l’ho gettato io nel canalone». Oltre alla quasi confessione della donna (che però continua a sostenere che il figlio sia morto in casa, «per un in incidente»), l’altro elemento è la relazione aggiuntiva del medico legale, Giuseppe Iuvara, sull’arma del delitto: Loris non giocava con le fascette, ma i suoi polsi sono stati legati da qualcuno dopo che è stato strangolato. 

 

 

 

 

 
 

    

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa