home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, al via sportelli Oxfam: il servizio per stranieri residenti in Sicilia

Catania, al via sportelli Oxfam: il servizio per stranieri residenti in Sicilia

Da mercoledì saranno operativi a Catania, Paternò, Adrano e Mascali-Fiumefreddo
Catania, al via sportelli Oxfam: il servizio per stranieri residenti in Sicilia
CATANIA - Da mercoledì sportelli di sostegno e assistenza per gli stranieri residenti in Sicilia saranno operativi a Catania, Paternò, Adrano e Mascali-Fiumefreddo. L’iniziativa è di Oxfam Italia e della Uila. Il servizio è stato presentato a Catania stamane durante una conferenza stampa durante la quale si è svolta una preghiera interreligiosa in memoria delle vittime di stragi, guerre e migrazioni recitata dall’imam Abu Touq Moufid e dal vicedirettore della Caritas diocesana Gino Licitra. All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, la presidente di Oxfam Italia Intercultura Elisa Bacciotti, il coordinatore di Oxfam Italia in Sicilia Salvatore Maio, la coordinatrice nazionale del progetto Oxfam-Uila Eleonora Tomba e il segretario nazionale Uila Stefano Mantegazza con i segretari regionale e provinciale dell’organizzazione di categoria, Gaetano Pensabene e Nino Marino.   «Siamo molto felici - ha detto Bacciotti - della collaborazione istaurata con Uila per l’apertura di un servizio così importante per la cittadinanza straniera di Catania. Oxfam è impegnata in Africa, nel Mediterraneo e nei Balcani, nei luoghi di origine e transito dei migranti in rotta verso l’Europa, nella gestione delle crisi umanitarie come quella dei profughi che fuggono da guerre, abusi, fame o calamità naturali e climatiche. Mentre in Italia siamo al lavoro da molti anni con servizi di accoglienza e attività volte all’integrazione dei migranti».   «In Sicilia, in particolare - ha concluso - grazie alla collaborazione con diversi partner locali abbiamo avviato di recente una serie di progetti per prestare supporto psicologico ai migranti, in particolare alle vittime di abusi e torture durante i viaggi verso l’Italia, fornendo inoltre assistenza legale ai richiedenti asilo. Il servizio che prende avvio oggi è un altro importantissimo tassello del nostro lavoro per la costruzione di una società più giusta ed inclusiva».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa