WHATSAPP: 349 88 18 870

Rapine nell’Alessandrino, arrestati 3 catanesi e un messinese

Rapine nell’Alessandrino, arrestati 3 catanesi e un messinese

Quattro catanesi, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai carabinieri di Alessandria che, questa mattina, hanno eseguito in Sicilia ed Emilia Romagna le ordinanze di custodia cautelare in carcere. Sono accusati della rapina messa a segno il 24 luglio scorso alla Bre di Castelnuovo Scrivia. Con la minaccia di un’arma da taglio chiusero impiegati e clienti nell’ufficio della direttrice, aspettarono l’apertura della cassaforte temporizzata e fuggirono con 84mila euro. In manette sono finiti Antonino Della Vita, 49 anni, il fratello Nunzio, di 56, Antonino Corio, di 34, tutti catanesi e Giuseppe Abate, 29 anni, messinese. I provvedimenti, emessi dal gip Stefano Moltrasio, sono stati eseguiti, al termine delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Letizia Aloisio e condotte dal Nucleo Investivo del Reparto Operativo, a Catania, Savoca (Messina) e Bologna. Il 24 luglio alla Bre di Castelnuovo Scrivia, arrivarono con una Panda blu, rubata al mattino a Tortona. Secondo la ricostruzione dell’accusa, Antonino Della Vita fece da palo all’interno dell’istituto, Abate a volto scoperto si finse cliente, Corio e Nunzio Della Vita, con il volto travisato, furono gli esecutori materiali della rapina. Con la minaccia di un taglierino, sequestrati i cellulari a impiegati e clienti, la banda chiuse tutti nell’ufficio della direttrice attendendo poi l’apertura della cassaforte temporizzata. Quando si aprì, s’impossessarono di 84mila euro, poi fuggirono.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa