WHATSAPP: 349 88 18 870

Coppia di gemelli monozigoti nati a Genova

Coppia di gemelli monozigoti nati a Genova venuti alla luce il 4 dicembre da due catanesi

La riuscita dell’impianto con fecondazione assistita è un caso raro
Coppia di gemelli monozigoti nati a Genova venuti alla luce il 4 dicembre da due catanesi
GENOVA - Due coppie di gemelli sono nate da due embrioni impiantati con la fecondazione assistita. Il parto è avvenuto all’ospedale pediatrico Gaslini ed è definito dai sanitari “eccezionale”. Si tratta di un caso di gravidanza dicorionica quadriamniotica con nascita di tutti e quattro i bimbi, caso unico in Europa. I due embrioni impiantati si sono entrambi divisi con la creazione di due set di gemelli monozigoti identici: una coppia di femminucce, Vittoria e Costanza, e di maschietti, Geremia e Marcantonio.   I bambini sono nati il 4 dicembre, alla 31/a settimana di gestazione: sono in terapia intensiva neonatale, alla nascita il loro peso era tra gli otto etti e il chilo e duecento grammi. “I piccoli stanno bene - spiega Dario Paladini, responsabile di medicina e chirurgia fetale, che ha assistito tutta la gravidanza di Maria Antonietta Capobianco - tutti hanno cominciato ad alimentarsi con il sondino, non hanno quasi più bisogno di aiuto respiratorio, e i primi esami di ecografia celebrali sono perfettamente normali. Si è trattato di un parto unico, per la prima volta, in Italia ed Europa, per quanto noto, sono nate due coppie di gemelli identici, due placente e quattro sacche amniotiche. Un caso rarissimo. Vi è un’unica gravidanza dello stesso tipo conclusasi con il parto di quattro gemelli, tutti vivi, in America”.   Il professore ha sottolineato come gravidanze di questo tipo presentano altri rischi, ma i genitori dei piccoli, nonostante fosse stato consigliato di procedere all’interruzione di gravidanza di una coppia di gemelli hanno deciso di portare avanti la gestazione. “Dopo varie ricerche personali - spiegano Maria Antonietta e il marito Andrea, coppia catanese - abbiamo deciso di affidarci al professore Paladini e a tutta l’equipe del Gaslini. Qui sono stata seguita nei migliore nei modi, per tutta la gravidanza, durante il parte e ora anche i nostri bambini stanno ricevendo le cure migliori”. Il parto cesareo è avvenuto alla presenza di un team multidisciplinare che ha visto in sala parto 16 professionisti, tra medici, infermieri, anestesisti e ostetriche.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa