WHATSAPP: 349 88 18 870

Giarre, torrente diventa verde: preoccupati gli abitanti della zona

Giarre, torrente diventa verde: preoccupati gli abitanti della zona

Probabile sversamento di scarichi industriali proveniente dalla zona artigianale nel corso d’acqua che scorre lungo la strada intercomunale 17
Giarre, torrente diventa verde: preoccupati gli abitanti della zona
GIARRE - Un torrente verde trifoglio non si era mai visto a Giarre. Un corso d’acqua che scorre lungo la strada intercomunale 17 che dall’abitato di san Leonardello, alla periferia sud della cittadina jonica si snoda per diversi chilometri in direzione di Carrubba. Hanno strabuzzato gli occhi i residenti della zona che, temendo un inquinamento del fiumiciattolo che scorre sopra una vecchia mulattiera, hanno immediatamente allertato il corpo Forestale, in prima battuta, i carabinieri e infine la polizia municipale giarrese. Nel frattempo, neanche a dirlo, quel piccolo corso d’acqua verde è stato fotografato e condiviso da centinaia di persone sui social network, scatenando un acceso dibattito sui ritardi e sulle presunte negligenze che fanno da sfondo a questa vicenda, perchè, a quanto pare, nessuno, nonostante le segnalazioni che risalgono alla scorsa settimana, ha effettuato alcun sopralluogo.     E cosi non sono mancati gli attacchi alla pubblica amministrazione, alla macchina burocratica lenta, lentissima ad intervenire, rea di non avere dato alcun riscontro alle molteplici segnalazioni dei residenti allarmati. Da giorni lungo il tracciato del torrente in secca che, come detto, costeggia la Strada 17, continua a scorrere acqua colorata di verde, mentre invece, normalmente, svolge una importante funzione idraulica per lo smaltimento delle acque meteoriche soprattutto in occasione di intense piogge.     Interpellata la polizia municipale giarrese, si apprende che la segnalazione, in effetti, era stata riscontrata dagli uffici e che, per competenza, era stata girata all’Ufficio tecnico del Comune i cui responsabili del servizio idrico, alla fine, erano a conoscenza della problematica. Dall’ufficio acquedotto fanno sapere, infatti, che si tratta di uno sversamento di scarichi, presumibilmente industriali, provenienti dalla vicina Zona artigianale di contrada Codavolpe e determinato dal cattivo funzionamento di una pompa di sollevamento per acque reflue, impianto di proprietà del Comune di Giarre.     Dunque un guasto nella stazione di sollevamento a servizio dei numerosi padiglioni produttivi della Zona artigianale di Trepunti, per il quale, precisano all’Ufficio tecnico, è stato dato incarico ad una ditta specializzata ad eseguire le opportune manutenzioni cosi da eliminare gli attuali sversamenti che stanno alimentando la preoccupazione dei residenti della strada 17 a San Leonardello di Giarre.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa