WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa: riesumata la salma di Eligia, ma non c’è il maglione

Siracusa: riesumata la salma di Eligia, ma non c’è il maglione

Si sperava di trovare l’indumento per risalire al Dna dei presunti complici del marito dell’infermiera, reo confesso dell’omicidio. Nelle bara invece trovate alcune foto dell’uomo: sono state rimosse
Siracusa: riesumata la salma di Eligia, ma non c’è il maglione
SIRACUSA - È stata riesumata questa mattina al cimitero di Siracusa la salma di Eligia Ardita, la trentacinquenne infermiera uccisa la sera del 19 gennaio scorso dal marito reo confesso Cristian Leonardi. Una richiesta della famiglia di Eligia, accolta dalla Procura, perché all’interno della bara secondo i familiari il marito avrebbe lasciato il maglione che Eligia indossava il giorno della morte. Quel maglione, secondo la famiglia Ardita, poteva contenere tracce del dna del complice di Leonardi. La famiglia è convinta che l’uomo si sia fatto aiutare nella sua azione. Ed invece stamane non è stato trovato nulla. I familiari hanno tolto invece le fotografie del marito che quest’ultimo aveva lasciato.     Il medico legale Orazio Cascio aveva già escluso la possibilità di effettuare sulla salma ulteriori accertamenti come la risonanza magnetica. Presenti i carabinieri del Ris di Messina, che si sono occupati delle indagini nella casa della coppia. Il procuratore aggiunto Fabio Scavone ha preannunciato che nei prossimi giorni chiederà richiesta di giudizio immediato nei confronti di Leonardi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa