home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ramacca, tenta di sventare un furto

Ramacca, tenta di sventare un furto carabiniere cade da 12 metri e muore

La vittima è un appuntato di 41 anni. Indagini sulla dinamica / VIDEO

Picchetto d'onore e commozione ai funerali a Militello / VIDEO

Ramacca, tenta di sventare un furto carabiniere cade da 12 metri e muore

CATANIA - Un appuntato dei Carabinieri di Militello val di Catania, Gianluca Sciannaca, 41 anni, è morto in seguito ad un incidente avvenuto mentre con alcuni colleghi stava svolgendo un sopralluogo in un’abitazione di Ramacca, in provincia di Catania, dove era stato tentato un furto e dove si temeva potessere essere ancora nascosti i malviventi. L’incidente è avvenuto nella serata di ieri. La Procura di Caltagirone ha aperto un’inchiesta sulla morte di Sciannaca. Il fascicolo è stato aperto dal procuratore Giuseppe Verzera.

 

Secondo quanto ricostruito dai militari dell'Arma, ieri sera intorno alle alle 18.30, assieme a due colleghi - il comandante della Stazione di Ramacca maresciallo Luigi Antonino e l’appuntato Calogero di Dio - Sciannaca è intervenuto in un’abitazione in via Giusti, dopo aver ricevuto la segnalazione della presenza di due persone sospette all’interno dell’appartamento. Arrivati sul posto, i tre carabinieri ispezionavano l’abitazione, disposta su quattro piani, presupponendo la presenza dei sospetti ancora all’interno.

 

Mentre l’appuntato Di Dia rimaneva nei pressi dell’ingresso dell’edificio, Sciannaca e Antonino proseguivano il sopralluogo, dopo aver constatato che i ladri avevano tentato di forzare una cassaforte. I due carabinieri, nel tentativo di individuare i sospetti, hanno così raggiunto il solaio dell’abitazione ed in quel momento è avvenuto l’incidente: Sciannaca ha poggiato i piedi su un lucernaio in vetro, che ha ceduto e lo ha fatto precipitare nella tromba delle scale cadendo da un’altezza di 12 metri. I soccorsi sono scattati immediatamente ma l’appuntato non ce l’ha fatta a raggiungere in vita l’ospedale di Caltagirone.

 

Quarantuno anni, Sciannaca lascia i genitori, un fratello e una sorella. I colleghi e gli amici lo ricordano per particolare attaccamento all’Arma e per i suo senso del dovere, la sua spontaneità e semplicità e solarità. I funerali dell’appuntato di svolgeranno domani alle 12.00, nella Chiesa di San Benedetto di Militello Val di Catania, alla presenza del Comandante generale dei Carabinieri Tullio Del Sette.

 

 Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha espresso profondo cordoglio al comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, per la morte dell’appuntato scelto Gianluca Sciannacca, deceduto a Ramacca durante l’adempimento del proprio dovere. «I Carabinieri, ancora una volta - afferma il ministro Alfano che si unisce al dolore dei familiari di Sciannacca -, svolgono il loro lavoro mettendo a rischio anche la propria vita. Per questo loro modo di operare, con generosità e passione, li sentiamo particolarmente vicini e ogni dolore che colpisce la famiglia dell’Arma, è il nostro».

 

«Siamo vicini alla famiglia del carabiniere che, purtroppo, ha perso la vita a Catania nel corso di un sopralluogo dopo una rapina. Un tragico incidente che dimostra come le nostre forze dell’ordine sono costrette ad affrontare mille difficoltà per assicurarci un servizio sempre efficiente. A loro va tutto il nostro rispetto come cittadini e come italiani», ha detto il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano

 

 

 

 

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, appresa la triste ha espresso ai familiari dell'Appuntato Scelto Gianluca Sciannaca e al Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, «profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome delle Forze Armate e suo personale per la prematura scomparsa di un collega impegnato nel suo dovere, per difendere l’incolumità e la sicurezza dei cittadini». 

 

Anche il capo della Polizia, Alessandro Pansa, ha espresso il suo cordoglio al Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette «e per suo tramite ai familiari dell'appuntato scelto Gianluca Sciannaca deceduto prematuramente ieri sera nell'espletamento dei compiti d'istituto finalizzati ogni giorno alla difesa dell'incolumità e della sicurezza dei cittadini italiani». 

COMMOZIONE AL FUNERALE

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa