home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Etna, al viala stagione sciistica: due impianti aperti sul versante Nord

Etna, al via la stagione sciistica: due gli impianti aperti sul versante Nord

Attivati la seggiovia “Pouchz” e il “Coccinelle”. Domani forse anche Monte Conca.
A Nicolosi la Funivia chiede autorizzazione per skilift

Etna, al via la stagione sciistica: due gli impianti aperti sul versante Nord

LINGUAGLOSSA - Due gli impianti aperti ieri sull’Etna nord: la seggiovia “Pouchz” e il “Coccinelle”. Niente da fare per gli altri. Nonostante il lavoro degli operatori della Star, specie sul “Monte Conca”, il vento ha avuto la meglio, rendendo vano ogni sforzo. Ma lo skilift di Monte coca potrebbe aprire domani mattina. «Abbiamo cercato di aprire anche qualche altro impianto - ha detto il direttore della stazione Salvo Di Franco - ma ogni sforzo sembra impossibile in quanto non vi sono neanche serbatoi di neve dai quali attingere». «Comunque - ha detto ancora Di Franco - non demordiamo e vediamo che cosa possiamo fare nelle prossime ore». Aperta pure la pista da fondo “Pojana”. Anche qui, in seguito al vento che ha sferzato la zona nelle ultime ore, si è stati costretti ad effettuare tutti i necessari riporti.  E se è pur vero che il primo giorno di apertura degli impianti è generalmente scarso di sciatori, le presenze di ieri hanno superato le aspettative e fanno ben sperare per il futuro. Per i prossimi giorni si aspetta infatti il pienone, tanto è ormai il desiderio di neve.

 


Ottimisti i ristoratori e gli albergatori dell’intero versante che hanno registrato una ripresa di prenotazioni per i prossimi giorni, specie per i fine settimana. «Negli ultimi giorni, non appena caduta la prima neve - ha detto Giacomo Mangano, titolare del rifugio Ragabo - abbiamo avuto un’impennata di prenotazioni da più parti della Sicilia, molte anche dal Palermitano. Un fatto nuovo e importante se si pensa che nei giorni scorsi, quando vi era caldo, abbiamo ricevuto delle disdette. Si vede che la neve ancora richiama».

 

Se la temperatura si manterrà rigida, facendo così durare la neve sulle piste, la stagione può regalare un’ottima impennata. Ben pulite pure le strade e gli spiazzali adibiti a parcheggi. Un plauso agli operatori dei mezzi spazzaneve che quest’anno hanno aggredito la neve da subito. Al momento pulita si presenta infatti la provinciale Linguaglossa-bivio Piano Provenzana, così come la comunale sino alla stazione di Etna nord. Gli uomini della “Pubbliservizi” e della “Etnapromotour” che hanno, rispettivamente, la gestione della pulizia delle strade dell’ex Provincia e del Comune hanno infatti lavorato sodo spazzando la strada e spargendola di sale. Ampie le carreggiate di transito a pochi giorni dall’innevamento. Ripuliti pure, in tempo record, tutti gli spiazzali e i parcheggi di Piano Provenzana.

 

Al momento è anche libera dalla neve l’altra strada di proprietà dell’ex Provincia, quella che da Milo giunge a Piano Provenzana passando per il rifugio Citelli. E’ chiaro, però, che nonostante le ottime condizioni, ci si trova sempre dinnanzi ad una strada di montagna e resta quindi l’obbligo di percorrerla con le catene o pneumatici da neve; in mancanza è vietato portarsi in quota. Specie nelle ore serali e mattutine c’è sempre il pericolo della presenza di lastre di ghiaccio.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa