home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pozzallo, colpi di pentola a moglieArrestato per tentato omicidio

Pozzallo, colpi di pentola alla moglie Arrestato per tentato omicidio

Arrestato un siracusano di 51 anni: la lite è scaturita nell'ambito della causa di separazione. La donna, 43 anni originaria di Catania, è stata ricoverata all'ospedale di Modica con una prognosi di trenta giorni

Tragedia sfiorata a Pozzallo, nel ragusano, dove un uomo ha aggredito e colpito ripetutamente la moglie con una pentola in acciaio. La donna è ora ricoverata all'ospedale di Modica. In manette per tentato omicidio è finito Giovanni Marchisello, di 51 anni, originario del siracusano. L'uomo si è costituito ai carabinieri. I militari, ieri sera, sono intervenuti in un'abitazione dove era stata segnalata una violenta lite tra marito e moglie. Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato la donna stesa nella camera da letto ricoperta di sangue, con profonde ferite alla testa, al volto ed al torace.

 

Immediatamente soccorsa, la vittima è stata trasportata d'urgenza presso l'ospedale Maggiore di Modica. I carabinieri, avviate le indagini, hanno ricostruito i fatti. L'uomo, secondo quanto accertato dagli investigatori, dopo un violento diverbio scaturito da motivi legati alla separazione, avrebbe impugnato una pentola in acciaio da cucina colpendo la moglie alla testa ed al volto. Inoltre, dopo una prima aggressione, avrebbe continuato a colpirla al torace con il manico spezzato della pentola ormai diventato quasi come un'arma da punta.

 

Subito dopo, il marito, si è presentato in caserma dai Carabinieri con il proprio difensore di fiducia ed ha ammesso le proprie responsabilità. Così è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Ragusa. La donna, 43enne originaria di Catania, è stata ricoverata nel reparto di chirurgia generale con una prognosi di 30 giorni, avendo riportato un trauma cranico con profonde ferite, un trauma toracico-addominale con ferite penetranti da punta all'emitorace posteriore destro e una frattura scomposta di un dito della mano destra. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa