home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rigettato il ricorso di Lo Forte: definitiva la nomina di Lo Voi

Rigettato il ricorso di Lo Forte: definitiva la nomina di Lo Voi

 A un anno dalla delibera del Csm, con la decisione del consiglio di Stato si chiude la “partita” per la guida della Procura del capoluogo siciliano. 

Rigettato il ricorso di Lo Forte: definitiva la nomina di Lo Voi

 PALERMO - Il Consiglio di Stato ha annullato la sentenza del Tar del Lazio che aveva bocciato la nomina di Francesco Lo Voi a procuratore di Palermo. I giudici romani hanno rigettato il ricorso del concorrente, Guido Lo Forte, che aveva impugnato la delibera del Csm, confermando, dunque, la decisione di Palazzo dei Marescialli.  A un anno dalla delibera del Csm, dunque, si chiude la “partita” per la guida della Procura del capoluogo siciliano. Contro la nomina di Lo Voi, oltre a Lo Forte, attuale procuratore di Messina, fece ricorso al Tar anche l’allora capo dei pm di Caltanissetta Sergio Lari. Entrambi contestarono la scelta dell’organo di autogoverno della magistratura ritenendo di avere più titoli del collega per guidare l’ufficio inquirente di Palermo.
Lo Voi, difeso dall’avvocato Salvatore Pensabene Lionti, ha impugnato la decisione del Tar e, in attesa del giudizio, il Consiglio di Stato ha sospeso l’esecutività della decisione del tribunale amministrativo. Sia Lari che Lo Forte avevano annunciato l’intenzione di resistere, davanti al Consiglio di Stato, all’appello presentato dal Procuratore. In un secondo momento, però, Lari, nel frattempo nominato pg di Caltanissetta, ha annunciato la rinuncia alla corsa alla direzione dei pm di Palermo. 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa