WHATSAPP: 349 88 18 870

Augusta, tentano di abusare di una undicenne

Augusta, pesanti molestie su ragazzina di 11 anni Denunciati tre bulli di 14 e 15 anni (alticci)

Vittima ha raccontato tutto ai genitori che hanno avvertito i carabinieri

Sabato sera, Augusta è stato il teatro di un nuovo episodio di bullismo. Una ragazzina di appena 11 anni, a passeggio su via Principe con alcuni suoi coetanei, è stata affiancata da tre “bulletti” di 14 e 15 anni che, probabilmente alticci, hanno iniziato ad offenderla e schernirla.

Poi, dopo averla divisa dalla sua comitiva, probabilmente con la minaccia di un coltello, hanno spintonato la ragazza contro il muro e l’hanno accerchiata iniziando a toccarla nelle parti intime senza che lei, inerme, potesse fare nulla. La ragazzina, quindi, in preda al panico, ha tentato di allontanarsi attraversando più volte la strada e cercando di attirare l’attenzione dei passanti. Quindi è stata spintonata nuovamente contro il muro di una farmacia, vicino al distributore di profilattici, dove hanno continuato a deriderla facendole espliciti riferimenti sessuali. Fortunatamente, forse spaventati dalla presenza di gente a passeggio, poco dopo i tre si sono allontanati dirigendosi verso piazza mercato.

A seguito dei fatti, la giovane ha informato la sua famiglia che prontamente ha denunciato l’episodio alla Stazione Carabinieri. Le immediate indagini hanno consentito, dunque, di individuare i tre “bulli” e rintracciarli presso le rispettive abitazioni, dove sono stati identificati alle e segnalati al sostituto procuratore di turno del Tribunale dei Minori di Catania per violenza sessuale di gruppo e minaccia.

“Grazie alla tempestiva denuncia – ha spiegato il capitano Lombardi, comandante della Compagnia di Augusta - è stato possibile individuare gli autori di questo episodio di violenza, tanto grave quanto drammatico, che si inquadra nel triste fenomeno del bullismo che noi, carabinieri, cerchiamo di prevenire e contrastare, anche con specifiche conferenze nelle scuole e, più in generale, tra i ragazzi. Questi episodi ci danno lo stimolo a continuare su questa strada, determinati a sensibilizzare gli adolescenti e ad evitare che certe cose possano riaccadere.”

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa