home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Grasso: «Trenta anni fa fu dimostrata l'esistenza della mafia»

Agli Stati generali della lotta alle mafie il presidente del Senato ricorda il giorno della sentenza del primo maxiprocesso

Grasso: «Trenta anni fa fu dimostrata l'esistenza della mafia»

MILANO - «Sono passati 30 anni da quando la magistratura italiana poté dimostrare, una volta per tutte,
l'esistenza della mafia» Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso ricordando come il 16 dicembre dell’87 il presidente della Corte d’assise di Palermo lesse il dispositivo del primo maxi processo a Cosa nostra. Grasso partecipa a Milano agli Stati generali della lotta alle mafie.

Grasso ha ricordato che quel giorno i giudici inflissero 19 ergastoli e 2665 anni di reclusione. "I numeri erano impressionanti - ha detto il presidente del Senato -: mai nella storia si era celebrato un processo con 475 imputati e con centinaia di imputazioni. Ricordo ogni istante di quel giorno e il durissimo lavoro che ci portò a quel risultato che, dopo qualche anno, diventò una sentenza definitiva. Sono passati trent'anni dal momento in cui, per la prima volta, la magistratura italiana ha potuto dimostrare, una volta per tutte, l'esistenza di Cosa nostra».

«Oggi un’affermazione come questa può far sorridere, e probabilmente i tanti ragazzi delle vostre associazioni, nati dopo il 1992, neanche riescono a comprenderne l’esatto significato - ha concluso -. Eppure c'è stato un tempo nel quale la mafia era considerata un’invenzione di alcuni giornalisti o romanzieri dotati di particolare fantasia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO