WHATSAPP: 349 88 18 870

Vittoria: a due mesi da “suicidio”aperta inchiesta su morte studente

Vittoria: a due mesi da “suicidio” aperta inchiesta su morte studente

Il decesso di Roberto Gambina, 19 anni, avvenuta nell'istituto parificato di Vittoria aveva sorpreso i suoi genitori che non credono al suicidio. E dopo l'appello a "Chi l'ha visto", la Procura di Ragusa avvia indagine e chiama i Ris

Vittoria: a due mesi da “suicidio” aperta inchiesta su morte studente

RAGUSA - La sua morte avvenuta durante l’orario scolastico lo scorso 20 novembre aveva sorpreso i suoi genitori che da subito non hanno creduto all’ipotesi del suicidio ed hanno chiesto che sulla morte di Roberto Gambina, 19 anni, si facesse piena luce. Prima hanno chiesto all’autorità giudiziaria di effettuare l’autopsia e la scorsa settimana la mamma di Roberto, dagli studi di ‘Chi l’ha visto?’ su Rai3 ha lanciato un appello affinché si aprissero le indagini per arrivare alle cause della morte del figlio e ad individuare gli eventuali responsabili.

 

Oggi il procuratore di Ragusa Carmelo Petralia ha deciso di avocare a sè le indagini e di delegare il Ris di Messina per nuovi accertamenti. Oggi sono stati apposti i sigilli nell’aula dell’istituto parificato di Vittoria che Roberto Gambina frequentava e sequestrati la documentazione scolastica, le registrazioni del 118 e l’auto della famiglia che aveva subìto nei giorni precedenti la morte dello studente un incidente automobilistico. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa