WHATSAPP: 349 88 18 870

L’anticiclone africano spazza via l’inverno: anticipo di primavera fino a venerdì

L’anticiclone africano spazza via l’inverno: anticipo di primavera fino a venerdì

Il prossimo weekend prevista una perturbazione atlantica che porterà freddo e piogge

L’anticiclone africano spazza via l’inverno: anticipo di primavera fino a venerdì

L’inverno ha ancora un mese di tempo per dimostrare che è sempre quel "generale" con i muscoli in grado di far battere i denti anche a chi è abituato a climi miti e temperature gradevoli. Se lo farà, potremmo dire che s’è svegliato tardi ma s’è pur sempre fatto sentire. Altrimenti, archivieremo la stagione come una delle più calde e meno piovose degli ultimi decenni. Secondo Valerio Leonforte, di MeteoSicilia, la colpa di questo inverno del tutto anomalo potrebbe essere del “Niño”. Il fenomeno meteorologico che s’è presentato tra il 2015 e il 2016 «risulta ancora molto attivo, tant’è che persiste su un ampio tratto del Pacifico equatoriale, e influenza il clima anche in Europa». Secondo gli esperti americani del Noaa si tratta di uno dei tre più intensi fenomeni dal 1950 a oggi, e secondo alcuni dati sarebbe il più forte degli ultimi 65 anni.

 


Se si confronta la temperatura della superficie oceanica per un periodo di tre mesi, dal novembre del 2015 al gennaio scorso, la deviazione (positiva) era pari a 2,3 gradi. Un valore identico a quello della stagione 1997-1998 (sinora considerato l’episodio più intenso in assoluto). Ma se ci si riferisce a specifiche aree del Pacifico, nella parte orientale quello del 1997-’98 fu più intenso, mentre nel settore occidentale è risultato più forte l’attuale.

 


Statistiche a parte, dice Leonforte, resta il fatto che domani lunedì «l’anticiclone africano farà salire ancora di qualche grado la temperatura, che dovrebbe superare i 20°. Se poi dovesse “entrare” il vento caldo, potremmo toccare anche i 26-27°, eventualità, questa, più probabile nelle zone interne. Caldo anche in quota. Si pensi che oggi a Serra La Nave, cioè a 1.700 metri, la colonnina ha toccato i 17°, tanti quanti ce n’erano in città».

 


Da domani le temperature inizieranno a scendere lentamente, «ma almeno fino a venerdì resteranno sopra le medie stagionali. Forse - conclude Leonforte - il prossimo fine settimana arriverà una perturbazione atlantica che porterà freddo e piogge».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa